Pittori Eugenio Cecconi

EUGENIO CECCONI (1842-1903)

Pagine correlate: Pittori macchiaioli –  Pittura macchiaiola – Il Realismo italiano.

Eugenio Cecconi nasce nel settembre del 1842 a Livorno. Non viene avviato subito alla carriera artistica e, dopo i normali studi formativi, si iscrive  all’Università laureandosi in legge. In seguito si accorge che le sue qualità artistiche possono fargli raggiungere il successo, quindi si iscrive all’Accademia delle Belle Arti di Firenze, dove insegna il Pollastrini. Eugenio inserisce nelle sue opere le tematiche della caccia, che è sempre stata la sua grande passione. Queste danno ai suoi dipinti quella caratteristica per cui egli diventerà famoso: paesaggi agresti, vaste distese della Maremma con in primo piano nitide figure di cani, in atteggiamenti colmi di dinamicità. Ottiene il suo primo successo alla “Mostra Fiorentina” del 1880, ma l’opera che lo renderà famoso sarà “Le cenciaiole” (attualmente custodita nel Museo Civico di Livorno) per le sue spiccate caratteristiche “macchiaiole”. Morirà il 19/12/1903 a Firenze.

Bibliografia:

“I macchiaioli”, Raffaele De Grada, Milano, Fratelli Fabbri editore, 1967.

Due opere di Eugenio Cecconi:

Eugenio Cecconi - Fattori che dipinge
Fattori che dipinge, 13,5 x 23,5, Collezione privata, Livorno
Eugenio Cecconi - Nebbia
Nebbia, Galleria d’Arte, Firenze




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *