Nino Costa (Giovanni)

NINO (GIOVANNI) COSTA (1826-1903)

Pagine correlate all’artista: Pittori macchiaioli –  Pittura macchiaiola – Il Realismo italiano.

Giovanni Costa, meglio conosciuto come Nino Costa, nasce a Roma il 15/10/1826. Studia arte  insieme ad importantissimi artisti del suo periodo tra i quali Francesco Podesti, l’Agricola,  Camuccini e Coghetti. La sua indole imbelle lo porta ad aderire alla cospirazione mazziniana e poi alle file garibaldine negli anni 1848-1849. Costa anticipa di diversi anni la pittura macchiaiola realizzata all’aria aperta, dipingendo i paesaggi della campagne romane e delle zone di Ariccia, influenzato dalle pitture di Francois David, che in quegli anni si trovava a Roma.

Nel 1859, ritornando dalla guerra, si stabilisce per un certo periodo a Firenze dove riesce, con una certa difficoltà, a convincere Fattori a dare una svolta naturalistica. Nonostante ciò, Costa non accetterà mai in modo completo la teoria della macchia e le sue opere continueranno ad avere sempre un accento sentimentale molto vicino alla pittura romantica, grazie a Corot, suo grande amico e ancor più grande pittore. Negli ultimi anni della sua vita si trova a Roma, dove fonda l’associazione artistica di  “In Arte Libertas”, che studia la raffigurazione verista con tematiche risorgimentali. Muore a Marina di Pisa il 31/01/1903.  

Un’opera di Nino Costa:

Giovanni Costa - Tramonto sull'Arno
Tramonto sull’Arno, collezione privata, Milano

Bibliografia: “Giovanni Costa”, catalogo online Artgate della Fondazione Cariplo, a cura di Elena Lissoni, 2010, CC-BY-SA.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *