Il neoastrattismo

Nuovo Astrattismo

Subito dopo la seconda guerra mondiale assistiamo ad una indecisa svolta artistica tra due diverse possibilità: da una parte il linguaggio che ricalca il classicismo  figurativo a carattere ottocentesco, dall’altra il ritorno al linguaggio astratto, partorito dagli sviluppi delle avanguardie del primo Novecento. Questi due linguaggi, pur essendo uno agli antipodi dell’altro, hanno in comune il desiderio che l’espressione artistica non si allontani dai nuovi problemi del Paese.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *