Transavanguardia

Il movimento  artistico  Transavanguardia si propone una pittura figurativa che rivaluti il colore e lo strumento del fare pittorico; ricerca un recupero della manualità tradizionale richiesta dall’artista per la realizzazione delle sue opere, a differenza di quello che dettava l’arte concettuale e l’arte gestuale.

Il movimento nasce in Italia con gli artisti Sandro Chia, Francesco Clemente, Enzo Cucchi, Nicola de Maria, Mimmo Paladino, e si estende alla Germania con artisti come Markus Lupers, Anselm Kiefer, Georg Baselitz, Q. R. Penk, Jorg Immendorf.

Il linguaggio di transavanguardia è di grande libertà espressiva senza dovere avvicinarsi per forza a precisi schemi culturali: libertà che permette di  rivolgersi a più ed eventuali precedenti, senza problemi di coerenza formale e di contenuto.

Mentre in Italia nasce Transavanguardia in America si espande, con lo stesso linguaggio espressivo, il graffitismo urbano.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *