Glossario di termini artistici ed architettonici (da codice a dolmen)

Glossario (da codice a dolmen)

  • Codici: singole tavolette o gruppi di tavolette lignee cerate che nell’antichità venivano usate per scriverci sopra. Il termine si è poi conservato per indicare un raggruppamento di fogli ripiegati dal centro, legati e ritagliati a costituire un libro.

  • Collage: Tecnica grafica, ma anche pittorica, ove vengono impiegati ritagli e frammenti di materiali diversi incollati su una superficie. Questa tecnica, che permette all’artista di esprimere la sua più completa e libera creatività, si ottiene con l’assemblaggio di qualsiasi tipo di materiale, incollato sui più svariati supporti, dalla tela alla carta, al cartoncino, al legno, al rame, ecc..

  • Colonna: Elemento architettonico portante verticale che si presenta con sezione circolare. Generalmente è formata dalla base, dal fusto e dal capitello (in alto che media con le travi sovrapposte). La forma del fusto, che è a sezione cilindrica, varia in dipendenza dell’altezza. Se la sezione ha una forma diversa da quella circolare, viene propriamente definita pilastro. Può essere del tipo “monolitico” (unico blocco) o costituita da elementi sovrapposti detti “rocchi”.

  • Compendiario: Trattasi di uno stile pittorico, impiegato dagli antichi romani, le cui caratteristiche principali sono: da pennellate decise e veloci, macchie di colore ed assenza di disegno preparatorio.

  • Concio: Elemento a forma di cuneo impiegato nella costruzione degli archi.

  • Contrafforte: sporgenza muraria esterna aggiunta quando vi è la necessità di migliorare la staticità degli edifici, soprattutto in presenza di grandi sollecitazioni orizzontali dovute a volte di copertura ed archi.

  • Cordonatura:  Elemento decorativo convesso.

  • Cornice: In Architettura è un elemento decorativo che corre in orizzontale sulla facciata di un edificio lungo il punto di sovrapposizione dei piani. Quando la cornice viene posta a coronamento dell’edificio viene detta “cornicione”.

  • Coro: In Architettura il  coro è terminale della chiesa che comprende l’area absidale. Tale spazio è riservato ai monaci ed ai cantori.

  • Costoloni o nervature: Sono elementi disposti sulle volte a crociera. Queste vengono così suddivise convogliando le forze di scarico verso i pilastri sottostanti.

  • Cratere: Il principe dei vasi antichi. La sua caratteristica è di avere la bocca larga di diametro superiore alla pancia. In tal modo era facilmente utilizzato per servire a tavola sia portate di cibo cotto che vino o altri liquidi. In base alla posizione e alla forma dei manici (sempre pari a due) il cratere veniva detto a volute, a calice, a colonnette (o kelebe) o a campana.

  • Crepidoma: Il termine indica il basamento – solitamente rialzato di tre gradini dal suolo – appartenente ad un tempio greco.

  • Cripte: Sono aree coperte a volta, situate sotto una chiesa o nel suo seminterrato, generalmente sotto il presbiterio, ed utilizzate per la conservazione delle reliquie.

  • Criptoportico: Portico coperto, compreso nel perimetro esterno, che nell’antica Roma veniva realizzato nelle residenze come corte interna. Generalmente circondava giardino e le vasche.

  • Cubicolo: Nelle case dell’antica Roma era l’ambiente destinato alle camere da letto.

  • Cupola: La cupola è una volta a forma emisferica. Quando ha il profilo di una perfetta sfera essa è impostata su una base circolare, mentre con un profilo poligonale è costituita da spicchi raccordati in costoloni.

  • Cuspide: Motivo decorativo, impiegato soprattutto nell’architettura e nella pittura gotica, a forma di triangolo isoscele ad angolo acuto.

  • Dagherrotipia: Era una tecnica fotografica impiegata agli esordi, basata principalmente sull’impiego di lastre ricoperte da una velatura d’argento resa sensibile alla luce.

  • Deambulatorio: Nell’antica Roma, in architettura, con detto termine veniva indicato un lungo corridoio di un interno. Nell’architettura romanica e gotica, invece, viene utilizzato per indicare il circuito a forma di U, praticabile dietro il coro, detto anche “ambulacro”.

  • Decollage: Tecnica assai simile al collage,  inventata da Mimmo Rotella. Si distingue da essa dal modo in cui vengono incollati i vari elementi raffigurativi: Si preparano più strati di fogli incollati tra loro e poi, man mano, si strappano i vari spazi – più o meno insignificanti – facendovi apparire le immagini sottostanti.

  • Decumano: Con detto termine si indicavano, nell’urbanistica romana ed ellenistica, le strade che andavano in senso est-ovest, che intersecavano perpendicolarmente i cardi, strade con andamento nord-sud.

  • Dittico: È formato da due tavole dipinte (ante), collegate insieme tramite cerniere a in modo che possano richiudersi a libro.

  • Dolmen: È il termine impiegato per le prime costruzioni praticate nell’era preistorica. Il dolmen era generalmente formato da due grandi blocchi lapidei, piantati in verticale nel terreno, sormontati da una lastra orizzontale.

  • Domus: Trattasi di un tipo di abitazione dell’antica Roma. La “domus romana”, domicilio privato, si trovava entro le mura della città e si differenziava dalla villa suburbana – sempre privata – che era situata al di fuori della città. La villa rustica era invece situata in campagna e corredata di ambienti integranti per lo svolgimento di lavori agricoli. La domus era abitata da ricchi patrizi, mentre le “insulae”, palazzine fatiscenti, erano destinate alle classi povere.

Indice delle voci:

  1. Abaco – Abside – Acanto – Acquaforte – Acquatinta – Acquerello – Acrilico – Affresco – Agorà – Altorilievo – Ambone – Ambulacro – Ancona – Anfiprostilo –  Ansa – Antis – Arabesco – Arazzo – Arcata.

  2.  Archetto – Architrave – Archivolto – Arco – Baldacchino – Bassorilievo – Biacca – Bifora – Bozzetto- Bucchero – Bugnato – Bulino – Calco – Calidarium – Calotta – Cammeo – Campata – Campitura – Canopo – Capitello.

  3. Capriata – Carboncino – Cardo – Cariatide – Cartiglio – Cartone – Cassettoni – Catino – Cattedra – Cattedrale – Cavea – Cella – Cenotafio – Centina – Cera persa – Cesello – Champlevé – Chiasma – Chiave di volta – Ciborio – Cloisonné.

  4. Codice – Collage – Colonna – Compendiario – Concio – Contrafforte – Cordonatura – Cornice – Coro – Costolone – Cratere – Crepidoma – Cripta – Criptoportico – Cubicolo – Cupola – Cuspide – Dagherrotipia – Deambulatorio – Decollage – Decumano – Dittico – Dolmen – Domus.

  5. Dripping – Echino – Edicola – Encausto – Entasi – Esedra – Estradosso – Evangelario – Exultet – Festone – Filigrana – Fitozoomorfico – Fittile – Formella – Fornice – Foro – Fregio – Frigidarium – Frontone – Fusione – Fusto – Galleria – Gipsoteca – Glittica – Goccia.

  6. Gradina – Grès – Grisaille – Grottesca – Guazzo (o Gouache) – Guglia – Happening – Icona – Iconostasi – Impluvio – Imprimitura – Incisione – Installazione – Insula – Intercolumnio – Intonaco – Intradosso – Invetriatura – Kore – Kuros – Lacunare – Lanterna – Lesena.

  7. Libro d’ore – Litografia – Loggia – Lumeggiatura – Lunetta – Mandorla – Martyrion – Mascherone – Mastio – Matrice – Matroneo – Mausoleo – Medaglione – Megalitico – Menhir – Mensola – Metopa – Mezzatinta – Miniatura – Monofora – Monolitico – Monotipo – Morsura.

  8. Naos – Navata – Nervatura – Nicchia – Niello – Ninfeo – Objet-trouvé – Oleografia – Opera d’aprés – Pala – Pantocratore – Parasta – Pastello – Peduccio – Pennacchio – Performance – Periptero – Peristilio – Piedritto – Pilastro – Planimetria.

  9. Plinto – Pluteo – Podio – Polifora – Polittico – Portale – Portico – Predella – Presbiterio – Pronao – Propilei – Proscenio – Prospetto – Prostilo – Protiro – Pulpito – Pulvino – Puntasecca – Punzone – Quadratura – Quadrifora – Quadriportico – Rastremazione.

  10. Ready-made – Retablo – Rilievo – Rocchio – Rosone – Rustico – Sacello – Sacra conversazione – Sanguigna – Sbalzo – Scanalatura – Scena – Scorcio – Scriptorium – Seppia – Serigrafia – Sezione aurea – Sfumato – Sinopia – Smalto.

  11. Spolvero – Stallo – Stampa – Stele – Stilobate – Stiloforo – Stoà – Stucco – Tablino – Talamone – Tamburo – Telero – Tempera – Teofania – Tepidarium – Tessera – Tholos – Timpano – Tocco – Toro – Tortile – Trabeazione – Transenna.

  12. Transetto – Tratteggio – Tribuna – Triclinio – Trifora – Triglifo – Trilitico – Trittico – Tromba – Trompe l’œil – Valva – Vela – Velatura – Videoarte – Volta – Voluta – Westwerk – Xilografia – Zoomorfico.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *