"Capriccio veneto con fiume, ponte e porta Turrita medievale" di Bellotto

Bellotto

Bellotto: Capriccio veneto con fiume, ponte e porta turrita medievale
Capriccio veneto con fiume, ponte e porta Turrita medievale, 48,5 x 73, Thyssen Bornemisza, Castagnola, Lugano.

Opera successiva

Sull’opera: “Capriccio veneto con fiume, ponte e porta turrita medievale” è un dipinto autografo di Bernardo Bellotto, realizzato con tecnica a olio su tela nel 1740, misura 48,5 x 73 cm. ed è custodito nella Thyssen Bornemisza, Castagnola, Lugano. 

 La torre, dominante nella sezione aurea della tela, richiama quella padovana – per l’appunto – del castello di Ezzelino. Per questo motivo tale presenza ci porta a presupporre che l’anno di realizzazione non va oltre il 1740. L’opera è elencata nel catalogo della collezione con la voce “Ponte sul Brenta”.

Esistono due altre versioni del dipintto in esame. La prima – una tela di 60 x 90, appartenente alla famiglia Borletti di Milano (notizia del 1970, circa), pendant del “Capriccio/Città con motivi classici medievali”, sempre della stessa famiglia – con dilatazione spaziale più ampia verso sinistra. Secondo alcuni autorevoli dirigenti del secolo scorso della Pinacoteca di Brera, i due dipinti sono – in qualche maniera – probabilmente “vicini al Bellotto”. Kozakiewicz conferma tale ipotesi, aggiungendo che quelle tele  potrebbero essere delle “derivazioni” da dispersi dipinti originali del Bellotto.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *