"Mondo dopo il diluvio" di Hieronymus Bosch

Hieronymus Bosch: Trittico del diluvio

Hieronymus Bosch: Trittico del diluvio - Il mondo dopo il diluvio
Trittico del diluvio, il mondo dopo il diluvio, cm. 69,5 x 38, Museum Boymans Van Beuningen, Rotterdam.

Ritorna all’elenco opere di Bosch

Sull’opera: “Mondo dopo il diluvio” è un dipinto autografo di Bosch appartenente al “Trittico del diluvio” realizzato con tecnica a olio su tavola nel 1500-04, misura 69,5 x 38 cm. ed è custodito nel Museum Boymans Van Beuningen a Rotterdam.

La composizione è raffigurata sulla stessa tavola dei due tondi “Colui che si perde” e “Colui che si salva”.

Nello scomparto, che appare tagliato in alto, viene raffigurata l’arca in cima al monte Ararat dalla quale esce Noè, i figli e le proprie mogli e le varie coppie di animali. Lo scomparto non è in ottime condizioni ma meglio conservato rispetto all’altra tavola ed assai più bello, soprattutto per la ricchezza fantastica di una paesaggistica primordiale – che vedremo nel “Trittico delle Delizie” nella raffigurazione dello scomparto della “Creazione del mondo” – per l’elegante stesura pittorica (grisaglia) e per l’armonia di movimento. Il tema viene variamente interpretato: secondo il Baldass si tratta di una prefigurazione del Giudizio finale, come cita un passo del Vangelo: “venne il diluvio che mandò tutti a perdizione”; mentre per Fraenger, come allegoria della disgrazia relativa all’ambiente familiare dell’Aimaengien.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *