"Ritratto d’uomo" di Andrea del Castagno

Andrea del Castagno

Andrea del Castagno: Ritratto d'uomo
Ritratto d’uomo, cm. 54,2 x 40,4, tempera su tavola, 1450-1457 circa, National Gallery of Art, Washington.

Opera successiva

10.000 lire con la raffigurazione del busto d'uomo di Andrea del castagno
10.000 lire con la raffigurazione del busto d’uomo di Andrea del castagno

Sull’opera: “Ritratto d’uomo” è un dipinto autografo di Andrea del Castagno realizzato con tecnica a tempera su tavola nel 1450-57, misura 54,2 x 40,4 cm. ed è custodito nella National Gallery of Art a Washington. La presente composizione è nota anche per essere stata stampata (1976-84) su una delle ultime banconote da 10.000 lire. 

Tradizionalmente assegnata all’ultimo periodo dell’attività artistica di Andrea del Castagno, apparteneva probabilmente ai Del Nero di Firenze, una famiglia di origine genovese, famosa per numerosi priorati ed gonfalonierati di Giustizia, che nel Settecento si fuse con i Torrigiani.

 L’opera – se ne conosce la presenza, nel corso dell’Ottocento, a Palazzo Torrigiani-Del Nero – fu acquistata da Charles Fairfax Murray, un celebre bibliofilo e collezionista inglese, che la immise poco più tardi nel mercato antiquario di Parigi. Nel 1907 passò a J. Pierpont Morgan, un facoltoso banchiere e filantropo statunitense, che la trasferì a New York. Ceduto nel 1955 dai discendenti di Pierpont Morgan ad Andrew W. Mellon, il ritratto approdò  – dopo la sua morte, per donazione – al museo di Washington nel 1937.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *