Monet, Barche sulla spiaggia

Claude Monet

Barche sulla spiaggia di Étretat
Barche sulla spiaggia di Étretat, 1883, 66 x 81 Parigi, Musée d’Orsay.

Seconda serie di opere  Terza serie di opere

Sull’opera: “BARCHE SULLA SPIAGGIA A ÉTRETAT è un dipinto autografo di Monet realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1883, misura 66 x 81 cm. ed è custodito a Parigi, Musée d’Orsay.

Ètretat, era una rinomata stazione balneare francese, dove si recavano per fare il bagno anche moltissimi stranieri provenienti da ogni parte d’Europa. La bellissima scogliera era quella che si vede nel dipinto in esame. Qui trovarono rifugio in grandi Corot, Delacroix, Boudin,  Diaz ed anche Matisse.

Monet, che non era un nuovo frequentatore di Etretat, si spingeva nella ricerca di nuove emozioni pittoriche, soprattutto verso quelle intensamente tragiche della natura: si recava spesso nella spiaggia sopra citata nei primi due mesi del 1883 e, più di rado negli anni seguenti fino al 1886. Quando andava per dipingere portava con sé una grande quantità di materiale come colori tele, cavalletto, stracci ed altre cose che lo sovraccaricavano, perciò veniva seguito da gruppi di ragazzini che si offrivano per il trasporto delle ingombranti attrezzature. L’opera che andiamo ad esaminare racchiude nell’asimmetria compositiva un parte della spiaggia di Etretat, il bagnasciuga, il mare, la scogliera ed il cielo. Sono visibili nel mare le due piccole vele, sulla spiaggia sostano molte barche “tirate a terra” e un grande movimento di figure umane. l’impianto compositivo assomiglia a quello delle stampe giapponesi del periodo, ma il cromatismo è quello del Monet di sempre: pennellate decise e cariche di fresche emozioni tratte attimo dopo attimo “en plein air” con un cromatismo predominante caldo, efficace, ed integrato, oltre che dalle ocre dorate ed dagli arancioni, da leggeri viola e delicati blu.   vedi l’altra versione fotografica




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *