"Moise Kisling" di Amedeo Modigliani

Amedeo Modigliani

Amedeo Modigliani: Moise Kisling
Moise Kisling, cm. 37 x 28, Proprietà privata, Milano.

Vai  al secondo elenco delle opere di Amedeo Modigliani

Sull’opera: “Moise Kisling” è un dipinto autografo di Amedeo Modigliani, realizzato con tecnica a olio su tela nel 1915, misura 37 x 28 cm. ed è custodito in una collezione privata (E. J.) a Milano.

L’effigiato è un noto pittore amico di Modigliani, trasferitosi a Parigi intorno al 1912-13. Il cognome dell’effigiato compare, con la scritta autografa dell’artista, in alto a destra, a cui fa seguito firma e data.

Breve biografia di Moïse Kisling

Moïse Kisling (Cracovia, 1891 – Sanary-sur-Mer, 1953) era un pittore polacco. Frequentò la Scuola delle Belle Arti di Cracovia, dove per la sua disinvolta creatività venne incoraggiato dai suoi professori a trasferirsi a Parigi, culla dell’arte pittorica dell’epoca.

Nel 1910 si recò a Montmartre (un famoso quartiere parigino) per poi trasferirsi, anni dopo, a Montparnasse.

Durante la Prima guerra mondiale si arruolò nella Legione straniera francese e nel 1915 subì una brutta ferita nella battaglia della Somme. Per tale motivo ottenne in premio la cittadinanza francese.

Svolse la sua attività Montparnasse dove partecipò attivamente alla comunità artistica di allora.

Il linguaggio impiegato da Kisling nella paesaggistica assomiglia molto a quello di Marc Chagall, ma la sua notorietà deriva soprattutto dai suoi ritratti e dai suoi nudi surreali.

Moïse Kisling morì il 29 Aprile 1953 a Sanary-sur-Mer, Var, Provence-Alpes-Côte d’Azur, France.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *