La Grecia spirante sulle rovine di Missolungi di Delacroix

Eugène Delacroix

Eugène Delacroix: La Grecia spirante sulle rovine di Missolungi
La Grecia spirante sulle rovine di Missolungi, cm. 209 x 147, Musée des Beaux-Atrs Bordeaux.

Sull’opera: “LA GRECIA SPIRANTE SULLE ROVINE DI MISSOLUNGl” è un quadro di Delacroix realizzato con tecnica ad olio su tela intorno al 1826, misura 209 x 147 cm. ed è custodito al Musée des Beaux-Atrs Bordeaux.

In quest’opera la “Grecia” viene rappresentata da una giovane donna in costume sulle rovine dalle quali appare il braccio d’un caduto; sullo scuro sfondo, in alto a destra si intravede un soldato turco. L’allegoria del quadro riguarda i difensori di Missolungi, i quali il 22 aprile del 1825 scelsero di saltare in aria insieme alle loro famiglie  – compresi i bambini – piuttosto che cedere all’offensiva turca. Per la figura in primo piano – La Grecia – posò con tutta probabilità M.Ile Laure, la stessa modella impiegata nella Donna con pappagallo (n. 171). Per quanto riguarda la cronologia del quadro, la più attendibile sembra essere quella intorno al 1826, nonostante esista una lettera di Delacroix indirizzata a Thoré nella quale, riferendosi forse al dipinto in esame, lo ricorda realizzato nel 1827. Nel 1870 il quadro venne riprodotto da Odilon Redon.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *