"Pietà" di Carlo Crivelli

Carlo Crivelli: Polittico del duomo di Ascoli

Carlo Crivelli: Polittico del duomo di Ascoli - Pietà
Pietà, 61 x 64 cm., Cattedrale di Sant’Emidio ad Ascoli .

Ritorna all’elenco opere di Carlo Crivelli

Sull’opera: “Pietà” è un dipinto autografo di Carlo Crivelli, appartenente al Polittico del duomo di Ascoli, realizzato con tecnica a tempera su tavola nel 1472-73 e misura 61 x 64 cm. cm.. Il riquadro è custodito  – integrato nel polittico – nella Cattedrale di Sant’Emidio ad Ascoli . 

Corrisponde al riquadro centrale del registro superiore. Si riscontra in questo pannello una raffinata maestria nella disposizione del gruppo dei dolenti, le cui teste – attornianti il Cristo – si articolano in un elegante andamento prospettico, seguendo l’arco leggermente addolcito della cornice, tanto da conferire una ben solida volumetria nonostante l’astratta coloristica del fondo aureo.

Come già accennato nella descrizione del complesso pittorico in esame in queste pagine, la critica del tardo Ottocento non fu generosa per gran parte del capolavoro crivelliano: alla pesante valutazione per le “smorfie” rilevata dal Cavalcaselle (1871), o alla definizione di “corpo plebeo” del Cristo coniata dal Testi (1915), subentrò un costruttivo dibattito che finalmente metteva l’artista in primo piano e lo confrontava con la pittura del Giambellino.

 E sempre a proposito della “Pietà”, nel 1952, lo Zampetti scriveva: “Escluso ogni accenno al paesaggio, le quattro figure […] balzano dal fondo aureo quasi scavate dalla dura pietra; e cosi emergenti e concatenate […] determinano un ritmo compositivo di tragica efficacia”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *