Santo Stefano in giudizio di Carpaccio

Carpaccio: Santo Stefano in giudizio

Carpaccio: Santo Stefano in giudizio
Carpaccio: Santo Stefano in giudizio: copia non autografa dell’opera andata perduta, 22,9 x 27 cm., Uffizi, Firenze.

Ritorna all’elenco opere di Carpaccio

Sull’opera: “Santo Stefano in giudizio” è un dipinto autografo di Carpaccio, andato perduto, appartenuto al “Ciclo di S. Stefano”, realizzato con tecnica a olio su tela tra il 1515 ed il 1520, le cui misure rimangono sconosciute.

La copia raffigurata – non autografa –  è stata eseguita con tecnica a penna ed acquerello su supporto cartaceo, misura 22,9 x 27 cm. ed è custodita agli Uffizi di Firenze. 

È il “telerò” andato perduto cui accennarono il Boschini e lo Zanetti.

Santo Stefano viene portato dinanzi ai giudici del Sinedrio con l’accusa di empietà. In un processo sommario, senza che la sua colpa venga provata, il tribunale lo condannerà.

La composizione raffigurata nella presente pagina, custodita agli Uffizi a Firenze, secondo gli studiosi di storia dell’arte, è da considerarsi copia non autografa.

Probabili disegni preparatori su carta si trovano invece nel British Museum di Londra.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.