Assalto alla Madonna della scoperta di Giovanni Fattori

Giovanni Fattori

Assalto alla Madonna della scoperta, cm.(particolare, Livorno Museo Fattoriano
Assalto alla Madonna della scoperta, cm., Livorno Museo Fattoriano 

Sull’opera: “Assalto alla Madonna della scoperta” è un dipinto autografo di Giovanni Fattori realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1864 – 1868, misura 175 x 410 (il particolare 122 x 100) cm. ed è custodito a Livorno nel Museo Fattoriano.

Fattori: Particolare di destra dell'Assalto alla Madonna della scoperta
Fattori: Particolare di destra dell’Assalto alla Madonna della scoperta

Non bisogna farci trarre in inganno dalla data apportata sul dipinto (1868), perché ci sono documentazioni che confermano la cronologia sopra riportata.

L’opera in esame raffigura l’assalto alla Madonna della Scoperta, dove viene rappresentato – nella giornata di San Martino del 1859 – proprio momento in cui sta per avvenire lo scontro tra i militari delle potenze che si contrastano.

Sulla estrema sinistra si vede una colonna di artiglieria che procede verso destra: molti militari a cavallo si stanno muovendo verso il primo piano del dipinto, dove, nella parte centrale, giace caduto un tamburino.

In primo piano un militare in piedi – visto di tre quarti, di spalle – si prepara a montare il cavallo. Nella zona di destra sta da un gruppo di ufficiali a cavallo, alcuni dei quali, ripresi di spalla, guardano verso sinistra dove, nel fondo pare si stia per svolgersi la vera e propria battaglia.

Nella parte centrale, corrispondente al secondo piano, spicca un soldato alle prese con il suo cavallo che si sta impennando. Sulla parte destra della composizione (si veda il particolare dell’opera) all’altezza dell’orizzonte spunta, nel polverone creato dal galoppo dei cavalli, il campanile e la parte superiore di una chiesa.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *