"Sant’Agostino nello studio" del Botticelli (Chiesa di Ognissanti)

Il Botticell

Il Botticelli: Sant'Agostino nello studio
Sant’Agostino nello studio, cm. 152 x 112, Chiesa di Ognissanti, Firenze.

Ritorna al secondo elenco opere del Botticelli

Sull’opera: “Sant’Agostino nello studio” è un dipinto autografo di Alessandro Filipepi detto il Botticelli, realizzato con tecnica ad affresco su muro nel 1480, misura 125 x 112cm. ed è custodito nella Chiesa di Ognissanti a Firenze.

La biblioteca in cui si trova S. Agostino è all’uso umanistico: osservando bene lo scaffale all’altezza della testa del santo ci si accorge che i libri sono appoggiati frontalmente e non con il dorso; uno di questi è aperto e reca i triangoli con i teoremi di Pitagora e le relative dimostrazioni. L’opera viene citata anche dagli antichi studiosi, quali l’AIbertini (1510), di cui ne parla facendone anche presente il committente, uno della famiglia Vespucci (il cui stemma è dipinto sull’architrave) che non si limitava a richiedere i lavori d’affresco soltanto al Botticelli ma anche al Ghirlandaio. Infatti insieme al Sant’Agostino c’è il San Gerolamo dello stesso Ghirlandaio. Nel 1564, durante i lavori di restaurazione della chiesa, vennero demoliti tramezzi del coro, quindi, con un lavoro di complessa ingegneria, i due affreschi furono riportati sulla parete della navata (fonte: Borghini nel “Il Riposo”,1584). Opera, questa, dominata soprattutto da un vivace ed armonioso cromatismo.

Particolari:

23 botticelli - sant'agostino nello studio part
Particolare dello scaffale, lato sinistro
24 botticelli - sant'agostino nello studio part
Particolare dello scaffale, lato destro, dove si possono vedere i triangoli di Pitagora.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *