"Assunta Passerini" di Andrea del Sarto

Andrea del Sarto

Andrea del Sarto: Assunta Passerini
Assunta Passerini, anno 1526-1529, tecnica ad olio su tavola, 236 x 205 cm., Galleria Palatina, Firenze.

Opera successiva

Sull’opera: “Assunta Passerini” è un dipinto di Andrea del Sarto realizzato con tecnica a olio su tavola nel 1526-29, misura 236 x 205 cm. ed è custodito nella Galleria Palatina a Firenze. 

 La pala in esame venne realizzata per Margherita Passerini, destinata all’ornamento del proprio altare nella chiesa di Santa Maria fuori le mura di Cortona. Esiste documentazione del contratto, stipulato nel 1526, con riportato il prezzo pattuito per l’opera: 155 fiorini.

 Nel 1639 il dipinto fu venduto al granduca Ferdinando II de’ Medici (Firenze, 1610 – Firenze, 1670) e fatta realizzare una copia per la chiesa, che attualmente si trova nel Museo diocesano di Cortona.

Nell’esecuzione della composizione, Andrea del Sarto si riferì passo passo all’Assunta Panciatichi che, come hanno evidenziato recenti ricerche, fu la prima ad essere stata realizzata. Infatti per la presente versione esistono solo rari studi preparatori per il fatto che già vi fossero quelli della versione Panciatichi, ipotesi attualmente convalidata anche dalle analisi riflettografiche.

Le due tavole, entrambe di proprietà del gran principe Ferdinando de’ Medici (si veda l’Assunta Panciatichi)  formarono da allora un pendant, mai interrotto nella galleria, avvalorato dal fatto che le pale avessero uguali cornici e stesse dimensioni, queste ultime ottenute integrando sull’arco della versione Panciatichi poche decine di centimetri di supporto pittorico.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *