Il piffero di reggimento di Edouard Manet

Édouard Manet

Edouard Manet: Il Piffero
Il piffero di reggimento, 1866 olio su tela cm. 160 x 98, Museo d’Orsay, Parigi.

Altra serie di opere di Manet

Sull’opera: “Il piffero di reggimento” è un dipinto autografo di Édouard Manet realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1866 , misura 160 x 98 cm. ed è custodito nel Museo d’Orsay, Parigi.

Il presente dipinto è uno tra i grandi capolavori di Manet, tanto caro all’amico scrittore Emile Zola. Come modello, l’artista scelse un piccolo suonatore militare che fu accompagnato nel suo studio dal comandante Lejosne, amico di Baudelaire ma anche dello stesso Manet. Jamot (in “RAAM” nel 1927) ipotizzò che il volto effigiato, a causa di un numero di sedute troppo alto, non fosse del ragazzo militare ma di  Victorine Meurent.

 Sempre a proposito del volto del pifferaio, Tabarant fa notare che, invece, il pittore potrebbe aver chiesto di posare a Leon Koélla Leenhoff. L’opera fu presentata al Salon del 1866 ma venne respinta dalla giuria. In questa circostanza Emile Zola scrisse un articolo che attirò molte contestazioni fra i lettori.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *