"L’andata al Calvario e Pilato si lava le mani" di Duccio di Buoninsegna

Duccio di Buoninsegna

Duccio di Buoninsegna: Maestà - L'andata al Calvario e Pilato si lava le mani
Registro principale (verso) – L’andata al Calvario e Pilato si lava le mani, 102 x 53,5 cm., Museo dell’Opera del duomo, Siena.

Sull’opera: “L’andata al Calvario e Pilato si lava le mani” è un dipinto autografo di Duccio di Buoninsegna appartenente al registro principale (verso) della Maestà del Duomo di Siena, realizzato con tecnica a tempera su tavola nel 1308-11, misura 102 x 53,5 cm. ed è custodito nel Museo dell’Opera del Duomo di Siena.

Sotto – PILATO SI LAVA LE MANI: Questa scena corrisponde all’ultima raffigurazione che viene  svolta nella loggia di Ponzio Pilato alla cui figura, questa volta, l’artista conferisce meno importanza: qui prevale, sul gesto del “lavarsene le mani” – che avviene isolatamente – la scena con il gruppo accusante nel quale sono compresi i soldati accalcati e minacciosi dietro il Cristo.

Sopra – L’ANDATA AL CALVARIO: Con questa raffigurazione inizia la serie dei riquadri più drammatici dell’intero ciclo pittorico. Il Carli fa rilevare che il globale andamento delle figure in avanti, atto a suggerire la direzione del moto, viene interrotto simbolicamente dalla posizione pressoché frontale del Cristo, con lo sguardo rivolto verso il gruppo dolente di Maria e delle pie donne.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *