"Le Marie al Sepolcro e La Discesa al limbo" di Duccio di Buoninsegna

Duccio di Buoninsegna

Duccio di Buoninsegna: Maestà - Le Marie al Sepolcro e La Discesa al limbo
Registro principale (verso) – Le Marie al Sepolcro e La Discesa al limbo, 102 x 53,5 cm., Museo dell’Opera del duomo, Siena.

Sull’opera: “Le Marie al Sepolcro e La Discesa al limbo” è un dipinto autografo di Duccio di Buoninsegna appartenente al registro principale (verso) della Maestà del Duomo di Siena, realizzato con tecnica a tempera su tavola nel 1308-11, misura 102 x 53,5 cm. ed è custodito nel Museo dell’Opera del Duomo di Siena.

Sotto – LA DISCESA AL LIMBO: Questa rappresentazione si presenta con diretti collegamenti alla tradizione bizantina: spicca la trama dorata sul manto del Cristo, la cui luminosa figura si stacca da un fondo variamente contrastante (il chiaro delle rocce contro lo scuro manto, e le scure cavità contro l’intera figura), rivolta verso il commosso gruppo dei patriarchi.

Sopra – LE MARIE AL SEPOLCRO: questo riquadro è considerato dagli studiosi come il capolavoro più alto in assoluto fra le opere di Duccio: un’atmosfera di intensa sorpresa ed un inatteso stupore pervade tutta la raffigurazione. La scena dell’apparizione dell’angelo, viene espressa dall’artista con una eccezionale  armonia negli atteggiamenti e nelle morbide variazioni cromatiche. Il Carli mette in evidenza l’arretrare un po’ accennato delle tre Marie e la loro distanza “mentale” – più che spaziale – dall’angelo, rimarcata dalla contrapposta diagonale del sarcofago.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *