Ingresso dei crociati a Costantinopoli di E. Delacroix

Eugène Delacroix

Eugène Delacroix: Ingresso dei crociati a Costantinopoli
Ingresso dei crociati a Costantinopoli, 410 x 498, Louvre Parigi.

Opera successiva

Sull’opera: “INGRESSO DEI CROCIATI A COSTANTINOPOLI (PRESA DI COSTANTINOPOLI DA PARTE DEI CROCIATI) è un dipinto autografo di Delacroix realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1840, misura 410 x 498 cm. ed è custodito al Louvre, Parigi.

L’opera rappresentata in questa pagina rievoca l’episodio del 12 aprile del 1204 (tratto dalla quarta crociata), che vede protagonista Baldovino delle Fiandre. Fu commissionata da Luigi Filippo nell’aprile 1838 per ornare le pareti della reggia di Versailles, e portata a termine da Delacroix nel 1840.  Come controvalore il pittore ebbe 10.000 fr. Il dipinto 1841 fu esposto al Salon (e questa è la data assegnatagli erroneamente da Robaut) con grandi consensi ma anche con aspre critiche per le presunte carenze di disegno e di cromatismo, che altri giudicavano invece vigoroso ed armonioso. Nell’opera si evidenzia in modo assai netto la volontà di Delacroix di emulare i grandi pittori veneziani, soprattutto il Veronese, facendo tesoro anche delle teorie sull’ottica di Chevreul.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *