La "Chiesa della Trinità"

Chiesa della Trinità di Caen

Chiesa della Trinità di Caen
Nella foto di sopra: Lo scorcio della chiesa della Trinità

Ritorna all’elenco delle chiese nel presente sito web

Sulla chiesa in esame: La “Chiesa della Trinità”, fatta edificare da Guglielmo il Conquistatore, si trova a Caen, fu costruita nel secolo XI ed è di arte “Romanica francese”. 

 La Chiesa abbaziale della Trinità, tuttora consacrata, si trova all’interno dell’Abbazia delle donne a Caen, che oggi accoglie il Consiglio regionale della Bassa Normandia.

STORIA

L’abbazia fu fatta costruire da Guglielmo il Conquistatore nell’XI secolo, dopo aver sposato sua cugina Matilde delle Fiandre. Questa unione non venne approvata dal papa Leone IX, poiché i due sposi erano consanguinei, e solo più tardi, con il papa Niccolò II, Guglielmo ricevette il perdono, ma dovette, come riparazione, far edificare due abbazie, una per ospitare i religiosi e un’altra per le religiose, denominate “Abbazia degli uomini” e “Abbazia delle donne”. La prima fu dedicata a Santo Stefano, mentre la seconda alla Santissima Trinità. I lavori iniziarono nel 1059 per entrambi gli edifici, invece quelli per la chiesa abbaziale della Trinità incominciarono nel 1062 e terminarono nel 1130. La chiesa fu consacrata nel 1066 e nel 1083 venne seppellito nel coro della chiesa il corpo della regina Matilde. Nel XVIII secolo si iniziò la ricostruzione sia dell’Abbazia degli uomini che di quella delle donne, i lavori iniziarono nel 1702, ma furono più volte interrotti e ripresi. L’edificio sacro nel 1865 divenne chiesa parrocchiale e nel XIX secolo si ricostruirono le torri e la facciata.

ESTERNO

La chiesa è affiancata da due torri quadrate ed è percorsa da quattro contrafforti che attraversano non solo la facciata, ma anche i primi tre livelli delle torri. Grazie ai rimaneggiamenti del XIX secolo, la facciata adesso presenta un timpano che non esisteva nel progetto iniziale. Il portale ha due porte lignee ed è caratterizzato da una forte strombatura. Sopra di esso si trovano prima una trifora, poi una bifora ed infine una monofora, di dimensioni sempre più piccole, via via che si sale.

INTERNO

La pianta è a croce latina, ha tre navate e il transetto, nel quale è posizionato l’altare. Le navate sono divise da arcate a tutto sesto. La chiesa della Trinità non è grande quanto la chiesa che si trova nell’abbazia degli uomini, ma è indubbiamente più decorata. La navata è molto lunga, infatti fino al transetto, mostra ben nove arcate. Il transetto nord è realizzato completamente in stile romanico, invece quello sud ha delle colonne gotiche frammiste a decorazioni romaniche. Nella zone centrale del coro, si trova una lastra di marmo nero, con un epitaffio in latino, indicante il luogo in cui è stata sepolta la regina Matilde, moglie di Guglielmo il Conquistatore, nel lontano 1083. In questo edificio sacro si trova anche la cripta, proprio sotto il presbiterio, con cinque navate e sedici colonne.

Serena




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *