Pittore Acerbi Ezechiele

Breve biografia di Acerbi Ezechiele (Pavia 1850 – 1920)

La formazione artistica di Acerbi Ezechiele inizia con la scuola di Pittura nella città natale. Suo insegnante è Giacomo Trécourt che vede in lui delle doti pittoriche eccezionali considerandolo il suo allievo preferito. Nel 1866 al 1877 partecipa ad importanti concorsi di Pittura, quali il “Premio Cairoli”, il “Premio Frank” con ‘opera La distribuzione dei medicinali, il “Premio Arnaboldi” con il dipinto L’arrivo del barchetto. Soggiorna per alcuni anni a Milano realizzando opere di ritrattistica e scene “di genere”, decorando ventagli e dando lezioni private di pittura alle giovani generazioni. La sua pittura ha un campo molto vasto di tematiche che vanno dalla natura morta, al ritratto, al paesaggio al dipinto di genere con impiego di altre tecniche, oltre quella della pittura ad olio, quali il carboncino, la matita, la biacca. Le sue esposizioni, soprattutto quelle di Pavia, Milano e Torino hanno ricevuto moltissimi consensi dal pubblico.

Bibliografia:

  • Dizionario Enciclopedico Bolaffi dei pittori e degli incisori italiani dall’XI al XX secolo, vol. I, Torino anno ed. 1972.

  • C.E. Accetti, Ezechiele Acerbi, pittore, anno ed. 1968, Pavia.

  • A. M. Comanducci, Dizionario illustrato dei pittori e incisori italiani moderni, vol. I, anno ed. 1962, Milano.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *