Pittore Allori Alessandro

Allori Alessandro (Firenze, 31 maggio 1535 – Firenze, 22 settembre 1607)
La pesca delle perle
Un’opera dell’artista: La pesca delle perle, Palazzo Vecchio, Firenze
Biografia: Allori Alessandro (talvolta detto il Bronzino) da non confondere con il Bronzino (Agnolo di Cosimo di Mariano), suo maestro.

Nascita: Firenze 31/05/1535.

Morte: Firenze 21/09/1607.

Formazione artistica: allievo del Bronzino (Agnolo Allori detto il Bronzino) il quale si dedica a lui come un figlio.

Frequenta gli artisti toscani (forse anche Michelangelo di cui sono evidenti gli influssi).

Periodo di appartenenza: Rinascimento

La sua pittura: rinascimentale a tema religioso, con forti influssi michelangioleschi e fiamminghi.

Dove è artisticamente attivo: Firenze, Italia centrale, ambienti in cui l’Allori diviene il più richiesto pittore fra i coevi.

Lavora per il Granduca Francesco de’ Medici.

Alcune sue opere: Deposizione, firmata con data 1580, San Francesco orante, anno circa 1605, Tentazioni di san Benedetto, intorno al 1586, Noli me tangere, firmata con data 1584, Francesco I de’ Medici, intorno al 1570, Ultima cena, firmata con data 1582, Madonna col Bambino angeli e santi, 1583, Liberazione di san Pietro dal carcere, firmata con data 1584. Sacra famiglia, firmata con data 1603. Un cenno bibliografico: R. P. Ciardi, Alessandro Allori, Lipsia, edizione 1985; L’opera raffigurata: La pesca delle perle, custodito a Palazzo Vecchio, Firenze.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *