Pittore Altichiero da Zevio

(1330? – 1390?)

La decapitazione di san Giorgio
Un’opera dell’artista: La decapitazione di san Giorgio, Oratorio di San Giorgio, Padova

Cenni biografici 

Si hanno notizie della sua esistenza dal 1369 al 1384.

Nascita: sconosciuta (si pensa intorno al 1330).

 Morte: sconosciuta (probabilmente intorno al 1390).

Formazione artistica: allievo del Turone, subisce le influenze di Giotto e di Tommaso da Modena.

Periodo di appartenenza: Gotico.

La sua pittura: principalmente legata allo stile gotico internazionale con influenze della scuola giottesca lombarda.

 I soggetti di Altichiero sono storici e classici e il pittore è artisticamente attivo a Verona e Padova.

Alcune sue opere: “Polittico di Boi”, custodito nel Museo di Castelvecchio. Affreschi della chiesa di Sant’Anastasia Verona, che raffigurano i santi Giorgio, Martino e Giacomo (intorno al 1370). Affreschi della basilica S. Spirito in Padova che raffigurano Storie di S. Giacomo e la Crocifissione di Gesù (anni 1376-1379). Gli affreschi dell’oratorio di S. Giorgio a Padova che raffigurano l’ Incoronazione della Vergine, la Crocifissione, Storie relative all’infanzia di Gesù e le Storie di Santa Caterina d’Alessandria, di S. Giorgio, e di Santa Lucia (anno di compimento 1384).

Un cenno bibliografico: I tempi dell’arte di Pierluigi De Vecchi ed Elda Cerchiari, Bompiani, Milano 1999.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *