Pittore Francesco Arata

Francesco Arata (Castellone, 1890 – Castellone, 1956)

Veduta del Lago di Garda
Sopra, un’opera dell’artista: Veduta del Lago di Garda, anno di esecuzione 1935, Fondazione Cariplo.

(foto a bassissima risoluzione inserita al solo scopo didattico)

Biografia

Nascita: Castelleone 21/10/1890.

Morte: Castelleone, 03/03/ 1956.

Formazione artistica: dopo i primi studi a Soresina (provincia di Cremona) si reca a Milano per iscriversi all’Accademia delle Belle Arti di Brera.

Lavora per un certo periodo al Teatro della Scala di Milano come aiuto scenografo, facendo un’esperienza che gli aprirà la strada per la sua carriera artistica.

La sua pittura: Prevalentemente paesaggistica con tendenze conciliabili tra il classicheggiante e futurismo, un perfetto equilibrio tra innovazione e tradizione.

 I primi lavori sono acqueforti, incisioni, disegni.

Nel 1970 venne pubblicato il suo diario segreto “Appunti del mio spirito”, a cura di Claudio Toscani, nel quale si evidenzia l’interiorità del pittore.

Un cenno  bibliografico: di Claudio Toscani  “Appunti del mio spirito” il diario segreto di Francesco Arata, 1970




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *