Pittore Filippo Balbi

Filippo Balbi (Napoli, 1806 – Alatri, 27 settembre 1890)

Sopra, un'opera dell'artista: La Madonna della Cintura
Sopra, un’opera dell’artista: La Madonna della Cintura, sant’Agostino, Monica e i santi agostiniani Nicola e Tommaso da Villanova. anno 1844, Chiesa della Madonna della Neve a Frosinone

Biografia

Nascita: Napoli, 1806.

Morte: Alatri, 27 settembre 1890.

Formazione artistica: figlio di uno scultore. Dopo i suoi primi studi, si iscrive all’accademia delle Belle Arti di Napoli, dove trova come insegnante Costanzo Angelini che lo incita a continuare la sua formazione a Palazzo Farnese (Roma) presso il “Pensionato Borbonico”.

La sua pittura: prevalentemente tematiche religiose con caratteristiche della pittura purista, ma l’artista è emarginato dai colleghi, date le sue tendenze politiche troppo conservative. Balbi Filippo ha invece rapporti ben saldi con alti esponenti clericali fino ad arrivare Pio IX, che gli commissiona alcune importanti dipinti per le varie chiese.

Alcune sue opere: moltissime sue opere sono custodite a Collepardo nella Certosa di Trisulti. Nel 1844 termina la decorazione della pala “Madonna della Cintura”  a Frosinone per il Convento della Madonna della Neve. Molto celebre è la “Testa anatomica” eseguita nel 1854, “Madonna che dona il pane a un monaco”  ” i grandi quadri” nella chiesa di San Bartolomeo alla Certosa (tra essi “la strage degli innocenti” e gli affreschi della Farmacia.

Un cenno  bibliografico:  Alla riscoperta di un  pittore dimenticato dell’Ottocento, di Armando Frusone e Filippo Balbi. Strambi, Alatri, del 1990.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *