Pittore Giuseppe Bezzuoli

Giuseppe Bezzuoli (Firenze, 1784 – 1855)

Marie Antonietta, arciduchessa di Toscana
Sopra, un’opera dell’artista: Marie Antonietta, arciduchessa di Toscana, 1836, olio su tela, 191×146 cm, Palazzo Pitti, Firenze

Biografia

Nascita: Firenze, 1784.

Morte:  1855.

Periodo di appartenenza: Romanticismo.

La sua pittura:  Giuseppe Bezzuoli è un pittore che predilige le tematiche a sfondo storico e romantico. Affermato frescante di palazzi e ville, l’artista è anche un abile ritrattista. Il suo linguaggio non si stacca mai dai canoni accademici.

Dove è artisticamente attivo: A Firenze insegna all’Accademia di Belle Arti e nel 1884 diventa professore di pittura, succedendo a Pietro Benvenuti, suo maestro. Qui insegna ad allievi che diverranno famosi: Giovanni Fattori, Silvestro Lega e Carlo Ademollo.

Alcune sue opere: ritratto di Leopoldo II di Lorena; La Granduchessa Maria Antonia (1836, Galleria d’Arte Moderna Firenze); San Remigio battezza Re Clodoveo (1821, chiesa di San Remigio); Galileo Galilei esegue l’esperimento della caduta dei gravi (Firenze, Museo la Specola); San Marco Evangelista custodito nella Cappella di San Marco alle Grotte nell’isola d’Elba (presso Portoferraio); Ritratto del giovinetto Gianfilippo Saladini; Ritratto del notaio Saladini; ritratto di gentiluomo (1838); Ritratto di Carlo d’Angiò a cavallo (1838); Donna che prega; Assunta; il conte Ugolino; Biblical scene; Figura di Santo; Cimbro che piange sulla tomba di Pompeo; Cesare perpetuo dittatore (1836); David e Saul; Lorenzo de’ Medici assassinato sulla piazza di San Giovanni e Paolo a Venezia (1840); Ercole e Deianira; Frate Bernardo da Foiano; Alessandro nello studio di Apelle; Ritratto di Giuseppe Martelli (1815-1818); Elisa e la figlia.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *