Pittore Frederic Edwin Church

Frederic Edwin Church (Hartford, 4 maggio 1826 – New York, 7 aprile 1900)

"Il cuore delle Ande", 1859, Metropolitan Museum di New York
Sopra, un’opera dell’artista: “Il cuore delle Ande”, 1859, Metropolitan Museum di New York

Cenni biografici

Frederic Edwin Church rappresenta la vetta più alta della Hudson River School, il movimento artistico di cui esso faceva parte: il gruppo, fondato da Thomas Cole (Bolton, 1º febbraio 1801 – Catskill, 11 febbraio 1848), suo maestro, era formato da pittori paesaggisti la cui visione estetica subiva – a differenza dello stesso Church – forti influenze romantiche.

L’artista amava – tuttavia – il lirismo romantico dello stesso Cole,  la spazialità di Asher Brown Durand (Maplewood, 21 agosto 1796 – Maplewood, 17 settembre 1886) e le enfasi rappresentative di Albert Bierstadt (Solingen, 7 gennaio 1830 – New York, 18 febbraio 1902), ma tecnicamente era assai più dotato e audace di loro.

Nella continua ricerca della perfezione morale e nella solitudine della natura, l’artista si spostava frequentemente nelle zone più impervie del Nord, Sud e Centro America, raffigurando drammaticamente paesaggi nella maniera puramente realistica (“Il cuore delle Ande“, 1859, Metropolitan Museum di New York; “Niagara“, 1857, Corcoran Gall, Washington; “Crepuscolo nella natura selvaggia“, 1860, Cleveland Museum).  Nei vecchi continenti l’artista scelse i vulcani tropicali, le foreste, le Alpi e le Ande.

Nonostante la ricchezza e la cura dei particolari nei suoi paesaggi, grande fu l’ammirazione e lo stupore che si diffuse nel pubblico per la palpabile facilità tecnica con la quale tali composizioni venivano eseguite. Tuttavia in tutte le sue opere è  quasi assente la componente romantica, la cui carenza troppo spesso spoglia la natura dal senso di mistero e di ansia, riportati sulla tela con la freddezza tipica dello scienziato.

Church, secondo molti studiosi, è da annoverare fra i più grandi pittori di paesaggio di tutti i tempi, superato forse da Turner, Monet e Cézanne.

Bibliografia:

  • Gerald L. Carr, Frederic Edwin Church: Catalogo (catalogue raisonne of works of art at Olana State Historic Site), Cambridge: Cambridge University Press, 1994.

  • Franklin Kelly, Frederic Edwin Church and the national landscape (Frederic Edwin Church e i paesaggi nazionali), Washington D.C. : Smithsonian Institution Press, 1988.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *