Pittore Giorgio de Chirico

Giorgio De Chirico (Vòlo, 10 luglio 1888 – Roma, 20 novembre 1978)

De Chirico: Canto d'amore
Sopra, un’opera dell’artista: Canto d’amore, Museo d’Arte Moderna, New York. La foto raffigurata è a bassa risoluzione ed è stata inserita al solo scopo didattico.

Cenni biografici

Giorgio De Chirico nasce in Grecia nel 1888 e qui trascorre tutta l’infanzia per motivi di lavoro del padre, ingegnere ferroviario.

Vive principalmente in Italia e in Francia.

Ha molti legami con il linguaggio della cultura classica, che trasferisce nelle sue tele già nell’epoca in cui questa cultura è rifiutata da tutti i movimenti delle avanguardie.

Ridicolizza il nuovo linguaggio artistico e rimane indifferente alla scomposizione e frantumazione del cubismo.

Rifiuta il linguaggio della velocità (futurismo) e, al contrario degli artisti collegati ai vari movimenti, dipinge scene statiche e senza tempo, con piazze cupe e deserte, con palazzi disabitati ed inospitali.

Nel 1919 definisce “metafisiche” le sue opere (pittura metafisica) perché rappresentano un mondo diverso dalla realtà, che l’uomo non “può capire”. È un mondo che non ha presente, né passato, né futuro e, di qui il senso di mistero dei suoi dipinti che non offrono a chi le osserva, nessuna chiave di lettura.

Le sue rappresentazioni hanno un senso misterioso ed inquietante, che si insinua nelle piazze deserte, nelle ombre, nelle composizioni che prendono forme di manichini e di altre enigmatiche cose.

Tra i suoi quadri più famosi spiccano: “L’enigma dell’oracolo”, “Il grande metafisico”, “le muse inquietanti”, il “trovatore”, “Bagni misteriosi” “Meuble dans une vallèe” “l’esprit de domination” “autoritratto”, “les deux nus”, “il figliol prodigo”, “Temple et foret dans la chambre”, “l’archeologo”, “les rivages de la Thessalie”, “La torre rossa”, “le trionphe”.

Altre opere di Giorgio de Chirico:

  • Tritone e tritonessa o Tritone e sirena, anno di realizzazione 1908-1909.

  • La partenza degli Argonauti, anno 1909.

  • Centauro morente, anno 1909.

  • Ritratto del fratello, anno 1909.

  • L’enigma dell’oracolo, anno 1910.

  • L’enigma di un pomeriggio d’autunno, anno 1910.

  • L’enigma dell’ora, anno 1911.

  • L’enigma dell’arrivo e del pomeriggio 1911-1912.

  • La nostalgia dell’infinito, anno 1912.

  • Meditazione autunnale, anno 1912.

  • I piaceri del poeta, anno 1912.

  • Piazza con Arianna, anno 1913.

  • La Torre Rossa, anno 1913.

  • Il sogno trasformato, anno 1913.

  • Il viaggio angoscioso, anno 1913.

  • Melanconia di un pomeriggio, anno 1913.

  • L’angoscia della partenza, anno 1913.

  • L’incertezza del poeta, anno 1913.

  • La stazione di Montparnasse, anno 1914.

  • La conquista del filosofo, anno 1914.

  • L’enigma di una giornata, anno 1914.

  • Il canto d’amore, anno 1914.

  • Il tempio fatale, anno 1914.

  • Mistero e melanconia di una strada, anno 1914.

  • Il ritornante, anno 1914.

  • Il destino del poeta, anno 1914.

  • Il giorno di festa, anno 1914-15.

  • Il doppio sogno di primavera, anno 1915.

  • Piazza d’Italia, anno 1915.

  • La coppia, anno 1915.

  • Interno metafisico con grande officina, anno 1916.

  • Andromaca, anno 1916.

  • Metafisica Interiore con Biscotti, anno 1916.

  • Melanconia della partenza, anno 1916.

  • Il servitore fedele, anno 1916.

  • Metafisica Interiore, anno 1917.

  • Il grande metafisico, anno 1917.

  • Ettore e Andromaca, anno 1917.

  • Le muse inquietanti, anno 1917.

  • Le muse inquietanti, anno 1918.

  • I pesci sacri, anno 1919.

  • Natura morta con salame, anno 1919.

  • Autoritratto, anno 1920.

  • Il figliol prodigo, anno 1922.

  • Florentine Still Life, intorno all’anno 1923.

  • L’Ottobrata, anno 1924.

  • Au Board de la Mer, anno 1925.

  • La Commedia e la Tragedia (Commedia Romana), anno 1926.

  • Le Rive della Tessaglia, anno 1926.

  • Cupboards in a Valley, anno 1926.

  • La famiglia del pittore, anno 1926.

  • The Archaeologists, anno 1927.

  • Interno in una valle, anno 1927.

  • Mobili nella valle, anno 1927.

  • Thèbes, anno 1928.

  • Gladiatori in riva al mare, anno 1929.

  • I fuochi sacri (for the Calligrammes), anno 1929.

  • Il ritorno del figliol prodigo I (from the series Metamorphosis), anno 1929.

  • The Archaeologists IV (from the series Metamorphosis), anno 1929.

  • Le mediant des Thermopiles, anno 1929.

  • Bagnante (Ritratto di Raissa), anno 1929.

  • Autoritratto nello studio di Parigi, anno 1935.

  • L’oca spiumata, anno 1941.

  • Forgia di Vulcano ed autoritratto, anno 1949-1950, eseguiti su commissione per la collezione Verzocchi.

  • Ippolito e il suo cavallo, anno 1959.

  • Gli Amici Mediterranei, anno 1970.

  • Ettore e Andromaca, anno 1973.

  • Sole sul Cavalletto, anno 1973.

  • I bagni misteriosi, anno 1973.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *