Pittore Patinier Joachim

Patinier Joachim (Bouvines o Dinant 1480 circa – Anversa 1524)

San Cristoforo trasporta il Bambino Gesù
Sopra, un’opera dell’artista: San Cristoforo trasporta il Bambino Gesù (intorno al 1520), Monastero dell’Escorial

Cenni biografici

Patinier Joachim è stato un celebre pittore fiammingo, attivo soprattutto ad Anversa.

L’artista si specializzò nel paesaggio e in scene a sfondo storico. Famose sono le sue vedute paesistiche, con uno stile assai vicino a quelle della scuola danubiana.

Attratto dalla pittura di Gerard David (Oudewater, Gouda, 1460 circa – Bruges 1523) e di Hieronymus Bosch, talvolta collaborava con J. van Cleve e Q. Metsys, dipingendo direttamente i propri sfondi paesaggistici nei loro supporti pittorici.

L’importanza storica dell’artista in esame sta, per l’appunto, nell’aver conferito piena autonomia al paesaggio, spesso giocato su corpose tonalità tendenti al blu cobalto ed al verde, con forti contrasti tra zone pacatamente abitate e zone impervie, o sconvolte vegetazioni, in una natura resa sempre bizzarra e suggestiva. Secondo gli studiosi le sue figure non meritano grande rilievo e vengono considerate come semplici fattori integrativi delle sue suggestive vedute.

Le opere più significative dell’artista:

  • Tentazione di sant’Antonio, 1515 circa, olio su tavola, 155 x 173 cm,  Museo del Prado, Madrid.

  • Battesimo di Cristo, olio su tavola, 59,5 x 77 cm, Kunsthistorisches Museum, Vienna.

  • Paesaggio con la fuga in Egitto, 1515-1516, olio su tavola, 32 x 58 cm, Museo Thyssen-Bornemisza, Madrid.

  • Paesaggio con san Girolamo, 1515-1519, olio su tavola, 74 x 91 cm,  Museo del Prado, Madrid.

  • San Girolamo nel deserto, 1520 circa, olio su tavola, 78 x 137 cm, Musée du Louvre, Parigi.

  • Passaggio agli Inferi, 1515-1524 circa, olio su tavola, 64 x 103 cm,  Museo del Prado, Madrid.

  • San Girolamo in un paesaggio roccioso, 1520 circa, olio su tavola, 36,5 x 34 cm, National Gallery, Londra.

  • Trittico, 1520 circa, olio su tavola, 118 x 81 cm (riquadro centrale), 121 x 36 cm (riquadri laterali), Metropolitan Museum of Art, New York.

  • San Cristoforo trasporta il Bambin Gesù, 1520 circa, olio su tavola, 48 x 59,5 cm, Rockox House, Anversa.

  • Paesaggio con la fuga in Egitto, olio su tavola, 17 x 21 cm, Koninklijk Museum voor Schone Kunsten, Anversa.

  • Paesaggio con la fuga in Egitto, 1524 circa, olio su tavola, 51 x 96 cm, Ermitage, San Pietroburgo.

  • Paesaggio con la predica di san Giovanni Battista, tavola, 36,5 x 45 cm, Musées Royaux des Beaux-Arts, Bruxelles.

  • Paesaggio col riposo durante la fuga in Egitto, olio su tavola, 68 x 83 cm,, Strossmayer Gallery Zagabria.

  • Paesaggio roccioso con san Girolamo, olio su tavola, 47,2 x 37,3 cm, Museum Mayer van den Bergh, Anversa.

  • Riposo durante la fuga in Egitto, tavola, 121 x 177 cm,  Museo del Prado, Madrid.

Bibliografia: Stefano Zuffi, Il Cinquecento, Electa, Milano 2005.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *