Pittore Ludovico Mazzolino

(Ferrara, 1480 – Ferrara, 1528)

Cristo davanti a Pilato
Sopra, un’opera dell’artista: Cristo davanti a Pilato (intorno al 1525), Budapest.

Biografia

Ludovico Mazzolino svolse la sua attività di pittore principalmente a Ferrara, ove nacque e morì, e a Bologna.

La sua prima formazione artistica si svolse nella bottega di Lorenzo Costa (Ferrara, 1460? – Mantova, 1535) e si perfezionò in quelle di Dosso e Tura.

Molte delle sue opere realizzate nel periodo ferrarese ebbero per committente il duca Ercole I d’Este.

La pittura di Mazzolino evidenzia influssi di Boccaccio Boccaccino e Benvenuto Tisi da Garofolo, detto il Garofalo (1481?/1476? – 1559).

Egli divenne celebre soprattutto per i suoi dipinti a sfondo religioso, realizzati con un linguaggio un po’ regressivo (altri studiosi lo ritengono primitivo) se paragonato con la classicità della pittura coeva: l’Adorazione dei Magi degli Uffizi, ad esempio, viene è vista come turbolenta e affollata.

Altre opere , sempre custodite agli Uffizi, sono la Madonna col Bambino e santi, la Strage degli innocenti e la Circoncisione.

Il Mazzolino fu probabilmente influenzato anche da Raffaello, attraverso la visione delle sue opere, e dalla pittura degli artisti nordici.

Le opere di Ludovico Mazzolino:

  • Pietà, anni 1501-1503, tecnica ad olio su tavola, 31×23 cm, Fondazione Giorgio Cini, Venezia.

  • Natività, anni 1504-1510 circa, tecnica ad olio su tavola, 39,4×34,3 cm, National Gallery, Londra.

  • Natività di Cristo, 1506-1507 circa, tecnica ad olio su tavola, 40×50 cm, Galleria Borghese, Roma.

  • Strage degli Innocenti, anni 1505-1530 circa, tecnica ad olio su tavola, 31×38 cm, Rijksmuseum, Amsterdam.

  • Sacra Famiglia con Padre Eterno, anno 1516 circa, tecnica ad olio su tavola, 63×49 cm, Alte Pinakothek, Monaco di Baviera.

  • Sacra Famiglia con san Nicola da Tolentino, anni 1515-1530 circa, tecnica ad olio su tavola, 80,6×62,2 cm, National Gallery, Londra.

  • Adorazione dei Magi, anno 1522, tecnica ad olio su tavola, 35×26 cm, collezione privata.

  • Circoncisione, anno 1520 circa, tecnica ad olio su tavola, 31×33 cm, Fondazione Giorgio Cini, Venezia.

  • Cristo e l’adultera, anno 1522 circa, tecnica ad olio su tavola, 46×30,8 cm, National Gallery, Londra.

  • Adorazione dei pastori, anni 1520-1524, tecnica ad olio su tavola, 79,5×60,5 cm, Galleria degli Uffizi, Firenze.

  • Disputa di Cristo fra i dottori, anni 1520-1525 circa, tecnica ad olio su tavola, 31×22 cm, National Gallery, Londra.

  • Sacra Famiglia con san Francesco, anni 1520-1529 circa, tecnica ad olio su tavola, 53×39,4 cm, National Gallery, Londra.

  • Adorazione dei Magi, anno 1522 circa, tecnica ad olio su tavola, 40×30 cm, Galleria Borghese, Roma.

  • Incredulità di Tommaso, anno 1522, tecnica ad olio su tavola, 38×29 cm, Galleria Borghese, Roma.

  • Madonna col Bambino e santi, anni 1522-1523, tecnica ad olio su tavola, 29,5×22,8 cm, Galleria degli Uffizi, Firenze.

  • Circoncisione, anni 1522-1525 circa, tecnica ad olio su tavola, 40×29 cm, Galleria degli Uffizi, Firenze.

  • Guerrieri, anni 1522-1526 circa, frammento, tecnica ad olio su tavola, 24,8×25,4 cm, Royal Collection, Hampton Court.

  • Adorazione dei pastori, anno 1524 circa, tecnica ad olio su tavola, 30×42 cm, Pinacoteca nazionale, Bologna.

  • Strage degli innocenti, anni 1522-1525 circa, tecnica ad olio su tavola, 39×59 cm, Galleria degli Uffizi, Firenze.

  • Pilato mostra Gesù al popolo, anni 1524-1525 circa, tecnica ad olio su tavola, Musée Conde, Chantilly.

  • Cristo e la samaritana al pozzo, anno 1525 circa, tecnica ad olio su tavola, 65,5×45,2 cm, Vienna, Kunsthistorisches Museum.

  • Cristo davanti a Pilato, anno 1525 circa, tecnica ad olio su tavola, 45×39 cm, Museo di belle arti, Budapest.

  • Circoncisione di Cristo, anno1526 circa, tecnica ad olio su tavola, 78,5×56,5 cm, Kunsthistorisches Museum, Vienna.

  • Cristo lava i piedi ai discepoli, anno 1527 circa, tecnica ad olio su tavola, 49,4×53,5 cm, Museum of Art, Filadelfia.

  • Cristo e l’adultera, anno 1527 circa, tecnica ad olio su tavola, 29×19 cm, Galleria Borghese, Roma.

  • Pilato si lava le mani davanti al popolo, anno 1530 circa, tecnica ad olio su tavola, 54×42,5 cm, Fitzwilliam Museum, Cambridge.

Bibliografia

:

Francis P. Smyth and John P. O’Neill in National Gallery of Art, Washington DC, The Age of Correggio and the Carracci (L’età di Correggio e dei Carracci): Emilian Painting of the 16th and 17th Centuries, 1986, citazione alle pp. 144–146.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *