Pittore Jacopo Negretti detto Palma il Giovane

(Venezia, 1544/50 – 14 ottobre 1628)

Autoritratto
Sopra, un’opera dell’artista: Autoritratto, tecnica a olio su tela, 126 × 96 cm., Pinacoteca di Brera, Milano.

Biografia

Palma il Giovane nacque a Venezia tra il 1544 ed il 1550 da Antonio Negretti (nipote di Palma il Vecchio, cioè figlio di un suo fratello) e Giulia Brunello (nipote di Bonifacio de’ Pitati, anch’esso pittore).

Discendente, quindi, da una famiglia dedicata al mondo dell’arte, Jacopo fu subito incoraggiato alla pittura sulle orme dei celebri parenti: i prozii Palma il Vecchio e Bonifacio de’ Pitati, quest’ultimo meglio conosciuto come Bonifacio Veronese (Verona, 1487 – Fano, 19 ottobre 1553).

Studiò Raffaello e Tintoretto, subendo le influenze di entrambi, ma amò soprattutto la pittura di Tiziano di cui eseguì alcune copie. Il Vecellio – come già circa un cinquantennio prima era successo con il prozio Palma il Vecchio – influì molto sullo stile di Jacopo e ne fu anche suo maestro diretto, col quale poi collaborò: nella celebre la celebre Pietà di Tiziano l’intera figura dell’angelo reggicero è infatti attribuita a Palma il Giovane.

La sua formazione artistica, di stampo veneto, subì anche le influenze del manierismo romano durante i quattro anni di soggiorno nella capitale.

La prima opera dell’artista a noi pervenuta viene tradizionalmente riferita intorno al 1565.

Nel 1582 il Palma si sposò con Andriana Fondra, una donna che a causa della sua indole poco stabile gli procurò preoccupazioni ed angosce, creando una situazione famigliare destinata poi a peggiorare con prematura perdita di due figli. Anche Adriana, non sopportando il dolore, a distanza di poco tempo morì (febbraio del 1605).

Jacopo ebbe numerose ed importantissime committenze nel bergamasco, terra d’origine del padre, e fu tra i più fecondi pittori del tardo Cinquecento.

Morì a Venezia il 17 ottobre 1628 (si dice “oppresso dal catarro”).

Nessuno tra i suoi discendenti furono in grado di continuare le alte gesta pittoriche dei Palma.

Le opere di Palma il Giovane:

  • Madonna con i santi Stefano, Lorenzo e Giovanni Battista, tecnica a olio su tela, Chiesa parrocchiale, Nozza di Vestone (provincia di Brescia).

  • Ciclo di storie della Vergine, tele e affreschi realizzati con l’Aliense, Duomo, Salò (provincia di Brescia).

  • Madonna con i santi Silvestro, Sebastiano e Carlo Borromeo, tecnica a olio su tela, Chiesa parrocchiale, Comero di Casto (provincia di Brescia).

  • Assunzione della Vergine, tecnica a olio su tela ampliato da Pietro Scalvini nel 1767, Pieve dell’Assunta, Mura Savallo (provincia di Brescia).

  • Madonna del rosario e santi, tecnica a olio su tela, chiesa parrocchiale, Vestone (provincia di Brescia).

  • Pasquale Cicogna riceve nella chiesa dei Crociferi la notizia della sua nomina in Doge, 1568-1587, tecnica a olio su tela, 369 × 262 cm, Oratorio dell’Ospedaletto dei Crociferi, Venezia.

  • Pasquale Cicogna celebra la Messa nell’oratorio dei Crociferi, 1568-1587, tecnica a olio su tela, 369 × 262 cm, Oratorio dell’Ospedaletto dei Crociferi, Venezia.

  • Pasquale Cicogna vestito da Doge visita la chiesetta dei Crociferi, 1568-1587, tecnica a olio su tela, 369 × 262 cm, Oratorio dell’Ospedaletto dei Crociferi, Venezia.

  • Compianto su Cristo morto, intorno al 1580, tecnica a olio su tela, 156 × 226 cm, Seattle Art Museum, Seattle.

  • San Lorenzo dona i propri beni ai poveri, 1581-1582, tecnica a olio su tela, 284 × 382 cm, Chiesa di San Giacomo dall’Orio., Venezia

  • Decorazioni nella Sala del Senato, 1575-1595, tecnica a olio su tela, Palazzo Ducale, Venezia.

  • Martirio di san Lorenzo, 1581-1582, tecnica a olio su tela, 283 × 490 cm,, Chiesa di San Giacomo dall’Orio Venezia.

  • Adorazione dei pastori, intorno al 1585, tecnica a olio su tela, 113 × 97 cm, Staatsgalerie, Würzburg.

  • Santa Caterina battezzata dall’Eremita, 1585, tecnica a olio su tela, Duomo di Conegliano, Conegliano (TV)

  • Marte e Venere nel letto, probabile periodo 1585-1590, tecnica a olio su tela, 130 × 165,6 cm, National Gallery, Londra.

  • Ritratto di gentiluomo, intorno al 1590, tecnica a olio su tela, 108 × 81,3 cm, Art Institute, Chicago.

  • Il paralitico della piscina, 1592, tecnica a olio su tela, Collezione Molinari Pradelli, Castenaso.

  • Lavanda dei piedi, 1591-1592, tecnica a olio su tela, 163 × 378 cm, Chiesa di San Giovanni in Bragora, Venezia.

  • Il massacro degli abitanti d’Ippona, 1593, tecnica a olio su tela, 333 × 237 cm, Musée Fabre, Montpellier.

  • Annunciazione 1594 ca., tecnica a olio su tela, Chiesa di San Giorgio dei Genovesi, Palermo.

  • Ritorno del figliol prodigo, 1595-1600, tecnica a olio su tela, 83 × 118 cm, Gallerie dell’Accademia, Venezia.

  • Allontanamento del figliol prodigo, 1595-1600, tecnica a olio su tela, 83 × 118 cm, Gallerie dell’Accademia, Venezia.

  • San Girolamo, 1596 (data dubbia), tecnica a olio su tela, Pinacoteca provinciale di Bari, Bari.

  • Salomè con la testa del Battista, intorno al 1599, tecnica a olio su tela, 92 × 76 cm, Kunsthistorisches Museum, Vienna.

  • Cristo morto sorretto da due angeli, intorno al 1600, tecnica a olio su tela, 65 × 112 cm, Museum of Fine Arts, Budapest.

  • Ciclo della Passione, 1600, tecnica a olio su tela, Scuola di San Girolamo, Venezia.

  • Caino e Abele, intorno al 1603, tecnica a olio su tela, 98 × 123 cm, Kunsthistorisches Museum, Vienna.

  • Ritratto di Paolo Veronese, 1600-1610, tecnica a olio su tela, 45 × 38 cm, Galleria degli Uffizi, Firenze.

  • Battesimo di Cristo, 1604, tecnica a olio su tela, Chiesa di San Giorgio dei Genovesi, Palermo.

  • Martirio di San Giorgio, 1604, tecnica a olio su tela, Chiesa di San Giorgio dei Genovesi, Palermo.

  • Venere e Marte, probabile periodo 1605-1609, tecnica a olio su tela, 80 × 56 cm, J. Paul Getty Museum, Los Angeles.

  • Venere e Cupido nella fucina di Vulcano, intorno al 1610, tecnica a olio su tela, 115 × 167 cm, Staatliche Museen, Kassel.

  • Presentazione di Gesù al Tempio, intorno al 1610, tecnica a olio su tela, 328 × 168, Chiesa parrocchiale di Tricesimo (Udine).

  • Ritratto di Vincenzo Cappello, ammiraglio veneziano, intorno al 1610, tecnica a olio su tela, 117 × 91 cm, Museo del Louvre, Parigi.

  • Cristo morto compianto da un angelo, intorno al 1612, tecnica a olio su tela, 75 × 47 cm, Kunsthistorisches Museum, Vienna.

  • La caduta di Lucifero, probabile periodo 1615-1620, tecnica a olio su tela, 74 × 127 cm, Galleria Borghese, Roma.

  • Annunciazione con Dio Padre, 1615-1620, tecnica a olio su tela, 389 × 177 cm, Museum of Fine Arts, Boston.

  • Pala di sant’Andrea 1617, Chiesa di sant’Andrea, Storo (provincia di Trento).

  • Susanna e i vecchioni.

  • Pietà con angeli, intorno al 1620, tecnica a olio su tela, 120 × 111 cm, Kunsthistorisches Museum, Vienna.

  • Compianto su Cristo morto, intorno al 1620, tecnica a olio su tela, 134 × 109 cm, National Gallery of Art, Washington.

  • Il doge M.Memmo dinanzi alla Vergine Palazzo Ducale a Venezia.

  • Madonna del Rosario in gloria, con i santi Agata, Domenico di Guzmam, Caterina da Siena e Lucia, 1621, tecnica a olio su tela, Cattedrale di Sant Andrea e Santa Maria Assunta, Asola (provincia di Mantova).

  • Santa Lucia, Venezia, Chiesa San Geremia e Santa Lucia.

  • Celebrazione degli episodi più importanti della IV Crociata Palazzo Ducale a Venezia.

  • Sant’Andrea, la Madonna col Bambino e Santo Vescovo, Duomo di Pergola (provincia di Pesaro-Urbino).

  • Nozze di Cana, Chiesa S.Giacomo dell’Orio, Venezia.

  • Opera/e Duomo di Ceneda (provincia di Treviso).

  • Varie tele, Chiesa Santa Giuliana, Villa del Conte (PD).

  • Opere Chiesa di Cordignano, Cordignano.

  • Opere Chiesa di Valdobbiadene (provincia di Treviso).

  • Circoncisione di Cristo, tecnica a olio su tela, Chiesa di Sant’Antonio della Piazza, Lecce.

  • Nozze mistiche di Santa Caterina ,tecnica a olio su tela, Pieve di San Martino, Zoppola (Pordenone).

  • La dedizione di Udine a Venezia 1595, tecnica a olio su tela 280 × 455 cm, Civici Musei, Udine.

  • Incoronazione della Vergine e i santi Pietro e Giovanni Battista, Ciano del Montello (provincia di Treviso).

  • Madonna del Rosario con S. Domenico, S. Francesco e S. Liberale, chiesa di Sant’Andrea Apostolo di Venegazzù (provincia di Treviso).

  • Ciclo dell’Oratorio dei Crociferi, Oratorio dei Crociferi, Venezia.

  • L’Età del ferro, Palazzo Ducale (sala del Labirinto), Mantova.

  • Opera/e Chiesa di San Martino in Kinzica, Pisa.

  • Sacra famiglia e Santa Rosa, Accademia Carrara di Belle Arti, Bergamo.

  • Storie di Psiche, sala di Amore e Psiche, Palazzo Ducale, Mantova.

  • Sant’Anna e Maria giovinetta, Accademia Carrara di Belle Arti, Bergamo.

  • Cristo in Pietà, Accademia Carrara di Belle Arti, Bergamo.

  • Orazione nell’orto, Accademia Carrara di Belle Arti, Bergamo.

  • L’Arcangelo Raffaele e Tobiolo, Accademia Carrara di Belle Arti, Bergamo.

  • Maddalena penitente, Accademia Carrara di Belle Arti, Bergamo.

  • Il Redentore ed i Santi Rocco e Sebastiano, chiesa di S. Alessandro della Croce, Bergamo.

  • Madonna in gloria ed i Santi Francesco d’Assisi, Chiara, Orsola e Alessandro, chiesa Sant’Alessandro dei Cappuccini, Bergamo.

  • Adorazione dei pastori, chiesa di Sant’Andrea, Bergamo.

  • La Trinità, chiesa parrocchiale di Nese, frazione di Alzano Lombardo (provincia di Bergamo).

  • Sacra Conversazione, Accademia Tadini, Lovere (provincia di Bergamo).

  • Battesimo di Cristo, chiesa parrocchiale di Ranzanico (provincia di Bergamo).

  • S.Francesco riceve le stigmate, chiesa parrocchiale di Bianzano (provincia di Bergamo).

  • L’Immacolata, chiesa di Santa Maria Assunta e San Giacomo Maggiore di Romano di Lombardia (provincia di Bergamo).

  • La Trinità, chiesa parrocchiale di Serina (provincia di Bergamo).

  • Presentazione di Gesù al tempio, Viadanica (provincia di Bergamo).

  • La Pietà, Ponte Selva (frazione di Parre in provincia di Bergamo).

  • “L’Assunta” firmato 1595 – Santuario Madonna dei Miracoli – Motta di Livenza (Treviso).

  • Madonna con il Bambino e santi, tecnica a olio su tela, Lovere Accademia Tadini (provincia di Bergamo).

  • Varie tele riguardanti la vita di San Girolamo – Chiesa arcipretale – San Giorgio delle Pertiche (Pordenone).

  • “Vergine con bambino e santi Pietro e Nicolò” – Santuario Madonna dei Miracoli – Motta di Livenza (Treviso).

  • Giaele uccide Sisara, tecnica a olio su tela, 136 × 109,5 cm, Musée Thomas-Henry, Cherbourg.

Bibliografia

  • Giacomo Franco: Della nobiltà del disegno , diviso in due libri, editore in Frezzaria alla insegna del Sole, anno ed. 1611 – 6 pagine.

  • S. Mason Rinaldi, “Palma il Giovane. L’opera completa”, anno edizione 1984 Milano.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *