Pittore Benvenuto Tisi detto il Garofalo

Il Garofalo (Garofolo, 1481?/1476? – Ferrara, 6 settembre 1559)

Bambin Gesù dormiente
Sopra, un’opera dell’artista: Bambin Gesù dormiente.

Biografia

Il Garofalo, benché appartenente a quella schiera di pittori carichi di echi quattrocenteschi, è considerato ma non universalmente, il pittore più famoso dell’ambiente ferrarese di questo periodo.

Il Tisi è influenzato, appunto, dai pittori quattrocenteschi attraverso Domenico Panetti (1460 – 1530) ed il Boccaccino.

La sua celebrità si consolida quando passa alla pittura di stampo cinquecentesco (decorazione delle volte a Palazzo di Ludovico il Moro – Palazzo Costabili – a Ferrara).

Si intravedono nella pittura del Garofalo alcuni accenti coloristici del Dosso che vengono spesso superati per il prevalere dell’amore verso la maniera raffaellesca.

La struttura cromatica delle sue opere risulta essere alquanto varia toccando talvolta la monotonia ed altre volte la ricchezza di gradevoli effetti luministici.

Piacevoli sono i piccoli dipinti sparsi nelle varie Gallerie del mondo.

Oltre alle opere di piccola dimensione, il Garofalo realizza grandi pale d’altare ma di modico valore artistico rispetto a quelle che ornano le varie chiese ferraresi.

Le opere di Garofalo:

  • “Annunciazione” Chiesa di San Lorenzo ” anno circa 1500″, Isola di Fondra (Bergamo).

  • Madonna col Bambino e i Santi Domenico e Caterina, tecnica ad olio su tavola, 46 × 34, circa anni 1500 – 1510 , Londra, National Gallery.

  • Madonna con Bambino e San Girolamo, tecnica ad olio su tavola, 38 × 43, anni 1510 – 1512, Napoli, Gallerie Nazionali di Capodimonte.

  • Madonna col Bambino, tecnica ad olio su tavola, 61 × 46, circa anno 1515, Amsterdam, Rijksmuseum.

  • Ascensione di Cristo, tecnica ad olio su tavola, 314 × 204,5, anni 1510-1520, Roma, Galleria Nazionale di Arte Antica.

  •  Circoncisione, tecnica ad olio su tavola, 39 × 54, circa 1515, Napoli, Gallerie Nazionali di Capodimonte.

  • Madonna col Bambino in trono e Santi, tecnica ad olio su tavola, 198 × 208, 1517 – anno 1518, Londra, National Gallery.

  • Santa Caterina d’Alessandria, tecnica ad olio su tavola, 45 × 38, circa anni 1515 – 1530, attribuito, Londra, National Gallery.

  • Circoncisione, tecnica ad olio su tavola, 38 × 50, circa anno 1519, Parigi, Louvre.

  • Resurrezione di Cristo, tecnica ad olio su tavola, 314 × 181, anno 1520, Vienna, Kunsthistorisches Museum.

  • Deposizione nel sepolcro, tecnica ad olio su tela, 53 × 75,5, circa anno 1520, San Pietroburgo, Ermitage.

  • Sacra Famiglia e Santi, tecnica ad olio su tela, 60 × 47, circa anno 1520, Londra, National Gallery.

  • Visione di Sant’Agostino, tecnica ad olio su tavola, 64 × 81, circa anno 1520, Londra, National Gallery.

  • San Rocco, tecnica ad olio su tela, 94 × 51,4, anni 1525 – 1530, Vienna, Kunsthistorisches Museum.

  • Orazione nell’orto, tecnica ad olio su tela trasferito da tavola, 49 × 38, circa anni 1520 – 1539, Londra, National Gallery.

  • San Sebastiano, tecnica ad olio su tavola, 37 × 30, circa anno 1526, Napoli, Gallerie Nazionali di Capodimonte.

  • Un sacrificio pagano, tecnica ad olio su tela, 128 × 185, anni 1526, Londra, National Gallery.

  • Annunciazione, tecnica ad olio su tavola, 103 × 132, anno 1528, Roma, Pinacoteca Capitolina.

  • Noli me tangere, tecnica ad olio su tela, 56 × 73,3, 1525 – anno 1530, Vienna, Kunsthistorisches Museum.

  • Adorazione dei Magi, tecnica ad olio su tavola, 79 × 58, anno circa 1530, Amsterdam, Rijksmuseum.

  • San Nicola da Tolentino resuscita un bambino, tecnica ad olio su tela, 33 × 65, anno circa 1530, New York, Metropolitan Museum of Art,

  • Allegoria dell’amore, tecnica ad olio su tela, 127 × 177, anni intorno 1527 – 1539, Londra, National Gallery.

  • Sacra Famiglia con Sant’Anna, tecnica ad olio su tavola, anno circa 1530, Detroit, Institute of Arts.

  • Nozze di Cana, tecnica ad olio su tela, 306 × 248, anno 1531, San Pietroburgo, Ermitage.

  • Sacra Famiglia, tecnica ad olio su tavola, 42 × 55, anno 1533, Hampton Court, Royal Collection.

  • Sacra Famiglia, san Giovannino, san Zaccaria e santa Elisabetta, tecnica ad olio su tavola, 51 × 37, anno circa 1535, Amsterdam, Rijksmuseum.

  • Madonna col Bambino in gloria, tempera e tecnica ad olio su tavola, 39 × 26, anno circa 1535, Miami, Lowe Art Museum.

  • Adorazione dei Magi, tecnica ad olio su tavola, 78 × 55, anno circa 1540, Napoli, Gallerie Nazionali di Capodimonte,

  • Annunciazione, tecnica ad olio su tavola, 55 × 76, anno circa 1540, Firenze, Uffizi.

  • La Vergine appare ad Augusto e alla Sibilla, tecnica ad olio su tavola, 143 × 118, anno 1544, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana.

  • Circoncisione di Cristo, tempera su tavola, 48 × 60, anno circa 1550, El Paso, Museum of Art.

  • Annunciazione, tempera su tavola, anno circa 1550, Milano, Pinacoteca di Brera.

 Bibliografia

  • Alberto Neppi. Il Garofalo (Benvenuto Tisi), Silvana Editoriale, anno 1959, Milano.

  • AA.VV., The Age of Correggio and the Carracci: Emilian Painting of the 16th and 17th Centuries, (catalogo dell’esposizione itinerant etenutasi presso la Pinacoteca nazionale di Bologna, 10 Settembre – 10 Novembre 1986; presso la National Gallery of Art, Washington, 19 Dicembre 1986 – 16 Febbraio 1987; presso il Metropolitan Museum of Art, New York, 26 Marzo – 24 Maggio 1987), National Gallery of Art, Cambridge University Press, 1986, pagg. 141–43.

  • Giancarlo Fiorenza, Dosso Dossi, Garofolo, and the Costabili Polyptych: Imaging Spiritual Authority, “The Art Bulletin”, vol. 82, n° 2, anno 2000, riferimenti alle pagg. 252-279.

  • Anna Maria Fioravanti Baraldi, Il Garofalo. Benvenuto Tisi pittore (1476-1559). Catalogo generale, Luisè Editore, 1998, Rimini.

  • Tatiana Kustodieva, Mauro Lucco (a cura di), Garofalo. Pittore della Ferrara Estense, (catalogo dell’esposizione allestitasi al Castello Estense di Ferrara, dal 5 aprile al 6 luglio 2008), anno 2008, Milano

  • Sydney J. Freedberg, Painting in Italy, 1500-1600.  anno 1993, Penguin Books.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *