"Autoritratto con il cane" di William Hogarth

 William Hogarth

Autoritratto con il cane, cm. 90 x 70, Tate Gallery, Londra.
Autoritratto con il cane, cm. 90 x 70, Tate Gallery, Londra.

Sull’opera: “Autoritratto con il cane” è un dipinto autografo di William Hogarth realizzato con tecnica a olio su tela nel 1745, misura 90 x 70 cm. ed è custodito nella Tate Gallery di Londra. 

L’effigie corrisponde ad una “riproduzione simulata” (un quadro in un quadro) su una tela (si fa per dire, oppure uno specchio) a forma ovale entro una sottile cornice, che poggia su tre grossi volumi (“Milton”, “Swift” e  “Shakespeare”).

L’artista si presenta con occhi chiari ed una vistosa cicatrice in diagonale sulla parte destra della fronte e con un copricapo di pelo scuro alla “Montero”.

In basso, nella zona di sinistra, appare nitida la tavolozza percorsa per intero da una serpentina leggermente sollevata al centro: è risaputo che tale curva corrisponde alla linea in relazione alla quale il pittore impostava la propria teoria artistica, trattata ampiamente nell’ “Analysis of Beauty” (integrata dalla scritta The LINE of BEAUTY / And GRACE”, in prossimità della sigla e dell’anno, “W. H. 1745”), e che per la prima volta compare nelle sue composizioni. La sigla sarebbe in seguito diventata una caratteristica insegna, destinata a ornare i lavori di Hogarth, perfino la propria carrozza.

A destra, il cane – razza carlina – del pittore, Trump, che appare in diverse prospettive anche in altre composizioni. I cani raffigurati nelle opere dell’artista furono tre: Pugg, Trump e Crab.

L’opera fu incisa dallo stesso Hogarth.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *