Francesco Guardi: bibliografia

Pagine correlate all’artista: Ritorna all’elenco bibliografia pittori – La Biografia – Le opere – Il periodo artistico – La critica.

Francesco Guardi è stato un valente interprete della realtà soggettiva ed evocativa, ad iniziare dalle sue vedute di città, diafane fino ai limiti dell’irreale.

  • “Francesco Guardi”, Simonson, Londra, 1908.

  • “L’arte di Francesco Guardi”, Damerini, Venezia, 1912.

  • “Francesco Guardi”, Panizza, Trento, 1912.

  • “Francesco Guardi”, Fiocco, Firenze, 1923.

  • “Francesco Guardi”, Goering, Vienna, 1944.

  • “Francesco Guardi”, Moschini, Milano, 1952.

  • “Epiloghi guardeschi”, Ragghianti, Firenze, 1953.

  • “La pittura veneziana del Settecento”, Pallucchini, Venezia 1960 – Roma 1960.

  • “Guardi”, Novara, Valcanover, 1960.

  • “Mostra del Guardi”, Zampetti, Venezia, 1965.

  • “Francesco Guardi”, Milano, Pallucchini, 1965.

  • “I Guardi”, Padova, Perocco, 1966.

  • “Storia dell’arte italiana”, Argan, Firenze, 1968.

  • “Francesco Guardi”, Pignatti, Brescia, 1971.

  • “L’opera completa di Antonio e Francesco Guardi”, Morassi, Venezia, 1973.

  • “Francesco Guardi”, Rossi Bortolatto, Milano, 1974.

  • Catalogo della mostra veneziana: “Francesco Guardi, Vedute Capricci Feste”, AA. VV., 1993.

  • “Quadri turcheschi” e “I Guardi. Vedute, capricci, feste. disegni”, Alessandro Bettagno, Venezia, 2002.

  • “Francesco Guardi” di Giorgio Fossaluzza e Cristina Giacobino, in “La collezione Cagnola. I dipinti, Busto Arsizio” di Miklós Boskovits, Giorgio Fossaluzza,  1998, da pagina 220 a pagina 229.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *