"Cristo deriso" di Matthias Grünewald

Matthias Grünewald

Matthias Grünewald: Cristo deriso
Cristo deriso, cm. 109 x 73,5, Alte Pinakothek, Monaco.

Opera successiva

Sull’opera: “Cristo deriso” è un dipinto autografo di Matthias Grünewald realizzato con tecnica a olio su tavola nel 1504-05, misura 109 x 73,5 cm. ed è custodito nella Alte Pinakothek a Monaco. 

La tavola in esame fino al 1613 era ubicata nella chiesa capitolare di Aschaffenburg, ancora corredata di documentazioni a riguardo, tra le quali una missiva – datata 21 giugno 1613 – del duca Guglielmo V di Baviera in cui ringrazia per una “tabula ìllusionis Christi im Nebenchor” [Zülch].

Questi, grande amatore di opere d’arte, era proprietario anche della “Piccola Crocifissione“, attualmente custodita nella National Gallery of Art di Washington . Il “Cristo deriso” passò più tardi nel convento dei carmelitani a Monaco di Baviera e quindi – dopo la secolarizzazione di questo – all’università, dalla quale pervenne alla sede attuale, la Alte Pinakothek di Monaco. È qui che la pregiata tavola venne riconosciuta – dal Braume (“RK” 1900) – come opera di Grünewald.

Nel 1910 fu sottoposta ad un accurato restauro e completamente ripulita dalle molteplici ridipinture. In tale occasione si dovette ricorrere ad una completa reintegrazione nel rifacimento degli gli occhi  per la maggior parte dei personaggi.

Nel corso del restauro, sotto la scritta apocrifa “Anno MDIll Die XXIII Decem” ne apparve un’altra, sempre non autografa: “ANNO M.D.III.DI.XX…. I DECEMB”. Schmid suppone che entrambe le scritte ne ripetessero una che probabilmente si trovava nella zona inferiore della tavola, attualmente segata di alcuni centimetri.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *