"Giovane uomo" di Cosmè Tura

Cosmè Tura

Cosmè Tura: Giovane uomo
Giovane uomo, cm. 30 x 21, Metropolitan Museum of New York

Sull’opera: “Giovane uomo” è un dipinto autografo di Cosmè Tura, realizzato con tecnica a tempera su tavola nel 1450-52, misura 30 x 21 cm. ed è custodito nel Metropolitan Museum a New York. 

 La tavoletta in precedenza si trovava a Locko Park (U.S.A.) ed apparteneva alla collezione W. Drury Lowe, dalla quale passò a quella di Benjamin Altman a New York e quindi, nel 1913,  al Metropolitan Museum a della stessa città, la sede attuale.

 Secondo la critica il presente dipinto è certamente dell’epoca giovanile e ricorda la pittura del Pisanello. Alcuni eminenti studiosi lo identificano con il “ritratto di nobile giovanotto” che Laderchi citava (1838) nella raccolta Costabili.

Tradizionalmente era attribuito a Piero della Francesca, fino a quando nel 1893 Philips e Richter lo assegnarono al Cossa. Dovettero passare più di trent’anni per poter essere riconsegnato a Cosmè Tura dal Berenson (1926), che lo inserì nel catalogo del Metropolitan Museum, con il titolo di: “Ritratto di Borso d’Este”. Prima il Longhi (1934) e e poi l’Ortolani (1941) sottoscrissero tale attribuzione, pur in grande disaccordo circa l’identificazione, che dissimila di molto con il ritratto del duca  negli affreschi ferraresi (Palazzo Schifanoia).




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *