"Paulus Van Beresteyn" di Frans Hals

Frans Hals

Frans Hals: Paulus Van Beresteyn
Paulus Van Beresteyn, cm. 137,5 x 104, Louvre, Parigi.

Opera successiva

Sull’opera: “Paulus Van Beresteyn” è un dipinto autografo di Frans Hals, realizzato con tecnica a olio su tela intorno al 1620, misura 137,5 x 104 cm. ed è custodito nel Museo del Louvre a Parigi.

In alto sulla destra, sotto lo stemma della famiglia, si leggeva: “AETAT SVAE …0 / 162…,”. Oggi i numeri visibili sono invece “40” “1629” ma, probabilmente in seguito al chiaro rifacimento delle cifre “4” e “9”, che originalmente potevano essere anche lette come un 3 e uno 0, oggi si ipotizza che fossero state: “30 e 1620”, “30 e 1629” e rispettive altre combinazioni come “40 e 1620” e “40 e 1629.

Di queste due prime configurazioni, quella del “30” e “1620” sembra la più attinente alla cronologia del dipinto, come ribadiscono, con le dovute cautele, Hofstede de Groot, Valentiner (1923), Trivas, Slive e Grimm. Non sono della stessa opinione Bode, Moes, L. Demonts (fonte: Catalogo del Louvre, 1922) e. E A. van Beresteyn (fonte: Genealogie … 1941) che propendono alla configurazione del “30 e 1629”. Per quanto riguarda la conferma della prima o seconda ipotesi, si può prendere in considerazione l’età che mostra l’effigialo (in precedenza era identificato in Nicolaes van Beresteyn), riconosciuto con certezza da (M. G. Wildeman, “Oud Holland” 1900) come Paulus van Beresteyn (1588-1636), il giurista cattolico di Haarlem: nel 1620 avrebbe avuto trentadue anni, mentre nella seconda ipotesi ne avrebbe avuti quarantuno.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *