"Ante d’organo del duomo di Ferrara" di Cosmè Tura

Cosmè Tura

Cosmè Tura: Ante d'organo del duomo di Ferrara
Ante d’organo del duomo di Ferrara – Sopra: San Giorgio e il drago, cm. 349 x 305, Museo del Duomo, Ferrara.

Opera successiva

Sulle opere: Le “Ante d’organo del duomo di Ferrara” sono due dipinti autografi di Cosmè Tura, realizzati su quattro tele con tecnica a tempera nel 1469, misurano entrambi 349 x 305 cm. e sono custoditi nel Museo del Duomo a Ferrara.

Descrizione e storia comune alle due opere

In riferimento ad un documento, reso noto nel 1836 dal Baruffaldi e datato 11 giugno del 1469, si ricava che “a M.ro Cosme del Turra dipintore, p. sua manufactura de haver depinto da tutti dui li latti le porte del organo nouo del Vescovado” vennero retribuite centoundici lire marchesane.

 Altre documentazioni indicano che nel 1735 i due dipinti – L’ “Annunciazione” e il “San Giorgio e il drago” – vennero tolti dall’organo e malamente ritoccati da G. B. Cozza.

Più tardi le quattro tele, rappresentanti i due dipinti, furono esposte nella sagrestia della canonica, poi nel coro ed infine, nel 1841, nel presbiterio. Oggi le due opere sono custodite nel Museo dell’Opera del Duomo ferrarese.

Al termine della seconda guerra mondiale i dipinti furono sottoposti a restauro – da parte di A. Raffaldini – e liberate dalle improprie ridipinture del Cozza.

Raffigurazione e descrizione delle singole opere

6 cosmè tura - ante organo del duomo di ferrara
San Giorgio e il drago, cm. 349 x 305
Ante d'organo del duomo di Ferrara - L'Annunciazione,

L’Annunciazione, cm. 349 x 305




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *