"Galantuomo e donna che beve" di Jan Vermeer

Jan Vermeer

Jan Vermeer: Galantuomo e donna che beve
Galantuomo e donna che beve, cm. 66,3 x 76,5, Staatliche Museen, Berlino.

Sull’opera: “Galantuomo e donna che beve” è un dipinto autografo di Jan Vermeer, realizzato con tecnica a olio su tela nel 1660, misura 66,3 x 76,5 cm. ed è custodito negli Staatliche Museen a Berlino.

L’artista era solito inserire gli stessi elementi in più composizioni: l’intera vetrata è simile a quella della “Donna con brocca”  e a quella dei “Due gentiluomini e donna”. L’insegna araldica, al centro della finestra, dovrebbe appartenere a Jannetje J. Vogel (prima moglie di Moses Jvan Nederveen), che abitava vicino all’artista sulla piazza principale di Delft (fonte: Neurdenburg, “0-H”, 1942). Sulla sedia, vista in scorcio, una citara assieme ad alcuni indefinibili elementi – probabilmente partiture musicali – che penzolano dallo stesso cuscino in cui poggia lo strumento. Nel fondo, un quadro dove si scorge un paesaggio boscoso, di cui non si conosce l’autore.

Il dipinto appare per la prima volta nel 1736, quando fu aggiudicato al prezzo di 16 fiorini nell’asta J. van Loo di Delft. Nel 1891 viene inserito nel catalogo della collezione londinese di Fr. Pelham Clinton Hope; pochi anni più tardi – ma non prima del 1898 – passava al mercante Colnaghi, anch’esso londinese. Dal 1901 l’opera – acquistata per 5.000 sterline – si trova negli Staatliche Museen di Berlino.

Al momento dell’acquisto, la finestra era completamente inesistente ed al suo posto si trovava – sovraddipinta – una veduta paesaggistica, realizzata probabilmente per nascondere lo stemma araldico che poteva alternarne la commerciabilità: lo dimostrerebbe una foto scattata prima del restauro.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *