"Pala Gerster" di Hans Holbein il Giovane

Hans Holbein il Giovane
Hans Holbein il Giovane: Pala Gerster
Pala Gerster, cm. 140,5 x 102, Museum der Stadt, Solothurn.

Sull’opera: “Pala Gerster” è un dipinto autografo di Hans Holbein realizzato con tecnica a tempera su tavola nel 1522, misura 140,5 x 102 cm. ed è custodito nel Museum der Stadt, Solothurn. 

 L’opera è firmata e datata con l’iscrizione, riportata in basso a destra, “H.H. 1522”. In un anno non ben precisato – ma da documentazioni certe si ricava un periodo tra il 1689 ed il 1717 – pervenne alla Kapelle Allerheiligen (tradotto in italiano: cappella d’Ognissanti) presso Grenchen. Non si conosce la storia della pala prima di tale periodo. Comunque, dato che una riproduzione di Hans Bock il Vecchio (Zabern, Alsazia, 1550 – Basilea 1623 circa) è presente nell’inventario Amerbach del 1586, si deve evincere che la pregiata pala fosse conosciuta già tra gli anni 1570 e 1580.

Arriviamo direttamente all’anno 1896 quando, tramite Zeller, passò al Kunstverein di Solothurn, una società artistica.

In Base agli stemmi disegnati negli ornamenti del tappeto che ricopre il gradino si può certamente arrivare ai committenti: Johannes Gerster, allora segretario del Comune di Basilea (1502 – 1523), e sua moglie Barbara Guldenknopt (fonti: Zefler-Collin in “ASA” 1895; Wackernagel in “ZGO” 1896).

Woltmann, Ganz e Schmid ipotizzarono che l’opera fosse ubicata origine nella cattedrale romanica di Sankt Ursus-Münster a Solothurn, e questo per la ragione che ai lati della Vergine appaiono sant’Orso (sulla destra), patrono della chiesa stessa, e s. Nicola da Mira (a sinistra), a cui fu consacrato un altare erettovi nel 1520.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *