La Carità di Guido Reni

Guido Reni

la carità
La Carità, cm 115 x 90, Palazzo Pitti Firenze.

Opera successiva

Sull’opera: “La carità” è un dipinto autografo di Guido Reni realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1604 – 1607, misura 115 x 90 cm. ed è custodito a Firenze, palazzo Pitti. La seconda versione (in bianco e nero) è attribuita al Reni.

Il Malvasia in un suo scritto del 1678 parlava di due dipinti dell’artista relativi a questa tematica. Uno si sarebbe trovato a Firenze presso la famiglia de’ Medici, e l’altro – appartenente alla famiglia Bolognetti – si trovava a Roma nel palazzo Barberini alle Quattro Fontane. Fino ad oggi non ci sono state documentazioni relative alla seconda opera; lo Gnudi confermò l’esistenza di questo dipinto attribuendolo al Reni, ma …. evidentemente soltanto oralmente.

L’opera raffigurata a colori in questa pagina, una tela di 115 x 90 cm., molto probabilmente si può identificare con l’opera commissionata all’artista da Angelo Michele Risi di Bologna nel 1604, il quale la ricevette da Roma nell’aprile del 1607 (da documentazioni dell’Archivio di Stato di Bologna). Come sopra riportato, il dipinto fu citato dal Malvasia nel 1678 come appartenente alla famiglia de’ Medici.

L’opera raffigurata in bianco e nero (sotto), una tela di 137 x 108 cm., attualmente a New York, appartenente alla Collezione di  Mr. and Mrs. Ch. Wrightsman, è la versione la cui attribuzione e validità artistica furono confermate dallo Gnudi, ma soltanto a voce.

La Carità, cm 137 x 108, Collezione Mr. and Mrs. Ch. Wrightsman, New York
La Carità, cm 137 x 108, Collezione Mr. and Mrs. Ch. Wrightsman, New York.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *