"Il passaggio del Mar Rosso" di Nicolas Poussin

Nicolas  Poussin

Nicolas Poussin: Il passaggio del Mar Rosso
Il passaggio del Mar Rosso, cm. 154 x 210, National Gallery of Victoria, Melbourne.

Opera successiva

Sull’opera: “Il passaggio del Mar Rosso” è un dipinto autografo di Nicolas Poussin, realizzato con tecnica a olio su tela intorno al 1633-36, misura 154 x 210 cm. ed è custodito nella National Gallery of Victoria a Melbourne. 

La composizione in esame ed il suo pendant (“L’Adorazione del Vitello d’oro”, raffigurato nella pagina successiva) furono realizzati su commissione di Amedeo dal Pozzo, marchese di Voghera e cugino del diplomatico torinese Cassiano dal Pozzo (Torino, 1588 – Roma, 1657).

Rimasti per un lunghissimo tempo nel palazzo torinese di Amedeo (fonti: Monconys, Bellori e Scaramuccia), furono trasferiti  – certamente prima del 1684 – in Francia nella raccolta del cavaliere de Lorraine  (citazione di Félibien; incisione di Baudet). Dal territorio francese passarono a quello inglese dove, nel 1741, vennero acquistati da sir Jacob Bouverie. Più tardi appartennero ai conti di Radnor, che li vendettero disgiunti nel corso del 1945.

Per quanto riguarda la cronologia, la loro collocazione oscilla, da studioso a studioso, fra il 1633 e il 1637. Detto periodo per la maggior parte della critica si concentra intorno al 1633-36, quel tanto che basta a non contraddire i due disegni preliminari custoditi nel Museo del Louvre (RF 842 recto e verso).




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *