Cappella Sassetti: "Stigmate di san Francesco" di Domenico Ghirlandaio

Domenico Ghirlandaio nella Cappella Sassetti

Domenico Ghirlandaio: Stigmate di san Francesco
Affreschi della Cappella Sassetti: “Stigmate di san Francesco”, Santa Trinita, Firenze.

Ritorna all’elenco opere di Domenico Ghirlandaio

Sull’opera: il “Miracolo delle stigmate di san Francesco” è un dipinto di Domenico Ghirlandaio, appartenente al ciclo degli “Affreschi della Cappella Sassetti” in Santa Trinita a Firenze, realizzato intorno al 1482-5. 

Sulla parete a sinistra dell’ingresso, in primo piano, san Francesco viene raffigurato inginocchiato con le braccia aperte, pronto per ricevere delle stimmate dal Crocifisso che appare nel cielo entro un nimbo, attorniato da un gruppo di serafini. L’affresco venne realizzato in soli dieci giorni.

Qui il Ghirlandaio, pur seguendo la struttura compositiva di Giotto in Santa Croce, sembra però prediligere come modello – a differenza di altri riquadri – il rilievo in marmo del pulpito, sempre nella stessa chiesa, di Benedetto da Maiano (Maiano, 1442 – Firenze, 1497). Il miracolo delle stigmate avvenne alla Verna (sullo sfondo, al centro e un po’ spostata sulla sinistra, rappresentata con una mirabile veduta paesistica, che alcuni studiosi ritengono senza precedenti). A destra viene identificata – ma con elaborata fantasia –  la città di Pisa, su un lago, della quale si riconoscono la celebre torre ed il Duomo.

La qualità della stesura pittorica è altissima, anche nelle parti più articolate come le espressioni dei volti e le variazioni cromatiche nei panneggi e nella paesistica, realizzati con pennellate decise e navigate, peculiarità ormai affermata nell’ultra trentenne Ghirlandaio.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *