"Madonna di Tarquinia" di Filippo Lippi

Filippo Lippi

Filippo Lippi: Madonna di Tarquinia
Madonna di Tarquinia, anno 1437, cm. 114 x 65, tempera su tavola, Galleria nazionale di Palazzo Corsini, Roma.

Vai al secondo elenco opere di Filippo Lippi

Sull’opera: “Madonna di Tarquinia” è un dipinto di Filippo Lippi realizzato con tecnica a tempera su tavola nel 1437, misura 114 x 65 cm. ed è custodito nella Galleria Nazionale di Palazzo Corsini a Roma. 

Sul gradino del trono vi è un cartiglio con la scritta “A. D. M. MCCCCXXXVII”. È questo uno dei rari punti fermi riguardo le datazioni dei dipinti dell’artista. Il periodo corrisponde al suo ritorno a Firenze dopo il soggiorno di Padova.

 Della composizione si conosce anche la committenza, nella persona di Giovanni Vitelleschi, l’allora arcivescovo di Firenze, che in quel periodo si stava facendo costruire un palazzo a Tarquinia, sua città natale, a cui probabilmente sarebbe stata destinata la tavola della “Madonna col Bambino” della presente pagina.

La Madonna è ripresa in un trono di marmo – perciò una Maestà – nell’atto di tirare a sé amorevolmente  il Bambino, che vuole abbracciarla affettuosamente. Al solido plasticismo masaccesco ed al gusto per gli atteggiamenti di affetto e gli scorci di Donatello, l’artista integra vari elementi della pittura fiamminga, che ebbe modo di osservare nel soggiorno a Padova: si notino, per l’appunto, gli effetti di luminosità, di dilatazione spaziale (strutturata a grandangolo), nonché gli incisivi scorci dell’ambiente, tra i quali spicca quello del letto.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *