"Mosè fa scaturire l’acqua dalla roccia" di Nicolas Poussin

Nicolas  Poussin

Nicolas Poussin: Mosè fa scaturire l'acqua dalla roccia
Mosè fa scaturire l’acqua dalla roccia, cm. 97 x 133 – su notizie del 1970 – Golspie (Sutherland), Dunrobin-Castle (in deposito alla National Gallery of Scotland, Edimburgo).

Opera successiva

Sull’opera: “Mosè fa scaturire l’acqua dalla roccia” è un dipinto autografo di Nicolas Poussin, realizzato con tecnica a olio su tela intorno al 1633-35, misura 97 x 133 cm. ed è custodito a Golspie (Sutherland), Dunrobin-Castle (in deposito alla National Gallery of Scotland, Edimburgo). 

Della presente composizione il Félibien indica il committente nella persona di Melchior Gillier. Più tardi, attraverso vari collezionisti francesi – poco prima del 1685 – passò al marchese di Seignelay, figlio del ministro delle finanze Jean-Baptiste Colbert (Reims, 1619 – Parigi, 1683).

Non si hanno notizie fino al 1727 (o poco prima), anno in cui appare nella nota galleria d’Orléans. Allo smembramento di detta galleria l’opera venne acquistata dal duca di Bridgewater, passando poi in eredità ai vari discendenti.

Per quanto riguarda la cronologia, la collocazione ipotizzata dallo stesso Félibien è intorno al triennio 1633-35.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *