"Ritratto di uomo anziano" di Filippino Lippi

Filippino Lippi

Filippino Lippi: Ritratto di uomo anziano
Ritratto di uomo anziano, anno 1485 circa, affresco staccato, 47 x 38 cm., Galleria degli Uffizi, Firenze.

Opera successiva

Sull’opera: “Ritratto di uomo anziano” è un affresco staccato da muro attribuito a Filippino Lippi, realizzato intorno al 1485, misura 47 x 38 cm. ed è custodito nella Galleria degli Uffizi a Firenze. 

 La composizione viene catalogata negli inventari del 1784 e del 1825 come autografa di Masaccio. L’uomo ritratto può essere identificato in un certosino, e non è da scartare l’ipotesi che possa trattarsi proprio di uno dei personaggi ritratti dallo stesso Masaccio nella Sagra (si pensa al portinaio del Carmine, la cui figura fu poi riprodotta – forse nel presente frammento – in tutti i suoi particolari da Filippino).

Altri studiosi, tra cui Luciano Berti, espressero perplessità, ritenendolo, assieme all’Autoritratto del Lippi, un falso di pittore sei-settecentesco.

L’effigiato è stato ripreso in tre quarti con lo sguardo, verso sinistra,  concentrato fermamente su qualcosa. I segni lasciati dell’età, sono ben delineati. Lo sfondo è un grigio neutro, tendente all’azzurrino.

Cavalcaselle ricordò come il presente frammento si trovasse in precedenza dai Corboli.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *