"Autoritratto (Filippino Lippi)" di Filippino Lippi

Filippino Lippi

Filippino Lippi: Autoritratto
Autoritratto, anno 1485 circa, affresco staccato, 50 x 31 cm., Galleria degli Uffizi, Firenze.

Opera successiva

Sull’opera: “Autoritratto (Filippino Lippi)” è un frammento di affresco debolmente attribuito a Filippino Lippi, realizzato intorno al 1485, misura 50 x 31 cm. ed è custodito nella Galleria degli Uffizi a Firenze. 

 L‘attribuzione dell’opera in esame all’artista è incerta e crea qualche perplessità, come evidenzia Luciano Berti, che parla di un falso ritratto del Sei-Settecento. L’effigiato appare ripreso in un tre quarti quasi frontale, tendente a sinistra, poco più che sbozzato, quasi monocromatico.

Esso ha lo sguardo diretto verso lo spettatore. I suoi capelli sono lunghi, gli occhi un po’ infossati, le labbra carnose e leggermente dischiuse, mentre il naso ha un’impercettibile curva. Altri dettagli risultano alquanto insoliti e l’orecchio sinistro è fuori posto (spostato indietro). L’aspetto di insieme è molto vicino all’autoritratto, più, certo di Filippino Lippi, quello che appare nella Disputa di Simon Mago e crocifissione di san Pietro (Cappella Brancacci della chiesa di Santa Maria del Carmine a Firenze).




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *