"L’Annunciazione di Thyssen" di Jan van Eyck

Jan van Eyck: L’Annunciazione di Thyssen – L’Angelo annunziante e La Vergine annunziata

L'Angelo annunziante
L’Angelo annunziante, olio su tavola (grisaille), cm. 39 x 24, anno 1436, Fondazione Schloss-Rohoncz, Lugano.
La Vergine annunziata
La Vergine annunziata, olio su tavola (grisaille), cm. 39 x 24, anno 1436, Fondazione Schloss-Rohoncz, Lugano.

Opera successiva

Sull’opera: “L’Annunciazione di Thyssen” è costituita da due dipinti in grisaglia, di Jan van Eyck, realizzati con tecnica a olio su tavola nel 1436, misurano entrambi 39 x 24 cm. e sono custoditi nella Fondazione Schloss-Rohoncz a Lugano.

II complesso pittorico è da ritenersi, probabilmente, come l’unico originale di Jan van Eyck scoperto nello scorso secolo. Fu pubblicato nel 1934 dal Friedlànder nel [“BM”] che credeva appartenesse agli elementi esterni d’un perduto trittico, cronologicamente inseribile tra il Polittico dell’Agnello Mistico  e la Vergine alla fontana.

 Il catalogo della collezione Thyssen, datato 1949, non parla però di ante di polittico, bensì di un ciclo completo, ovvero un piccolo dittico richiudibile sui cardini centrali. Il verso si presenta con una preparazione in gesso dipinta con simulazione marmorea (fonte: S. Sulzberger [“RBAH” 1950]).

L’opera viene accettata anche da Baldass [1952], che la inserisce nel triennio 1434-36 circa.

Entrambi i dipinti sono in ottimo stato conservativo.

  • L’ANGELO ANNUNZIANTE: sulla cornice si legge: “AVE GRA[tia] PLENA D[omi]N[u]S TECV[m] B[e]N[e]D[i]C[t]A TVI[n] MVLIE[ribus]”.

  • LA VERGINE ANNUNZIATA: sulla cornice si legge: “ECCE ANCILLA DOMINI FIAT MIHI S[e]C[un]D[u]M V[er]BV[m] TV[um]”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *