Il "Polittico della Certosa di Pavia" del Perugino

Il Perugino

Il Perugino: Polittico della Certosa di Pavia
Polittico della Certosa di Pavia, 114 x 63,5 il pannello centrale, 114,7 x 56,6 pannello laterale sinistro e 113,3 x 56,5 pannello laterale destro, anno 1499 circa, National Gallery di Londra.

Sulla pala: Il “Polittico della Certosa di Pavia”, costituito da tre pannelli, è un’opera autografa di Pietro Vannucci detto il Perugino, realizzata con tecnica ad olio su tavola intorno al 1499,  misura 114 x 63,5 il pannello centrale, 114,7 x 56,6 pannello laterale sinistro e 113,3 x 56,5 pannello laterale destro. Il complesso pittorico è custodito nella National Gallery di Londra.

Il polittico, costituito da tre pannelli (laterale sinistro con l’Arcangelo Michele, centrale con la Madonna in adorazione del Bambino, laterale con l’Arcangelo Raffaelle e Tobiolo) fu commissionato dal duca di Milano Ludovico il Moro (Vigevano, 27 luglio 1452 – Loches, 27 maggio 1508) per la Certosa di Pavia. Il duca aveva inizialmente commissionato l’opera a Filippino Lippi con una Deposizione, ma l’opera non fu portata a compimento per la prematura morte dell’artista. Infine venne incaricato Pietro Perugino che in quel frangente, a cavallo tra due secoli, era certamente il pittore più quotato in tutta la nostra penisola.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *